Voce fuori campo: tra campi di concentramento nazisti e gulag russi

0

Voce fuori campo è uno spettacolo intrigante e di sottile ironia che, attraverso gli occhi di due ragazzi, ripercorre un periodo buio della nostra storia dagli anni ’30 al ’45, parlando della mostruosità dei regimi totalitari e dei loro peggiori risultati: i campi di concentramento nazisti e i gulag russi.

La storia si dipana raccontando in parallelo le vicende di due protagonisti che apparentemente non hanno niente a che fare, ma che poi si incrociano in un crescendo di suspense.

La prima è la storia di un ragazzo cresciuto in orfanotrofio a suon di botte e punizioni ma incredibilmente portato per la matematica e che proprio grazie a questa sua dote riesce a superare ogni bruttura in cui il suo tempo lo fa incappare: i gulag e la seconda guerra mondiale. A questa si intreccia la vicenda di una giovane ragazza ebrea alla quale la famiglia cerca di nascondere la progressiva degradazione che subisce a causa delle leggi razziali fino alla deportazione nei campi di concentramento. I due giovani si incontrano solo per un breve attimo, per un fatto fortuito che fa intrecciare i loro destini.
Teatro Inverso / Residenza Idra. Residenza Idra è nata dalla naturale trasformazione di una compagnia di professionisti che nel 1998 fondano Teatro Inverso, ora compagnia residente di I.DRA. Dal 2008 la compagnia è vincitrice del bando della Fondazione Cariplo ETRE che la trasforma a tutti gli effetti in una residenza di produzione teatrale. Dal 1998 la sua attività è cresciuta esponenzialmente grazie alla cooperazione con Teatri ed enti provinciali, regionali e nazionali. Residenza Idra ha due aree di interesse: la produzione di performances e l’organizzazione di eventi secondo un unico progetto artistico.

sabato 24 gennaio 2015 – ore 21.00
Sala Cantinone, Palazzo Bocca – P.Zza G. Mazzini | Capriano Del Colle
 
Biglietti d’ingresso: intero 3€; ridotto 2€ (over 60, under 22, prenotazioni telefoniche o via mail). Abbonamento aperto per la visione di 5 spettacoli: 5€.
 
Informazioni e prenotazioni: +39 030 291592, +39 339 2968449; cittadolci@libero.it; www.cittadolci.com

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Be che originalità!! Che genialità!! Teatro vero!! Arte pura!! Abbasso i regimi viva la libertà!! La democrazia!! Aaah che originalità!! Bravi ci mancano artisti provocatori come voi..che si scagliano con coraggio contro la società e il pensiero comune

LEAVE A REPLY