Produzione di miele dimezzata a causa della pioggia e del freddo

0

Brutto anno per i produttori di miele bresciani. Il “raccolto”, infatti, si è quasi dimezzato rispetto all’anno precedente a causa delle lunghe piogge e della brevità della stagione estiva. La produzione -si legge sul Giornale di Brescia – è passata dai 3.500 quintali del 2014 a 2000, nonostante una sostanziale stabilità nel numero degli alveari (15mila) e delle api (900 milioni). Naturale, quindi, una crescita dei prezzi al consumo, contenuta però mediamente nel 10 per cento. Ma i danni non sono solo per gli apicoltori. Va ricordato infatti che le api sono indispensabili per la riproduzione del 70% delle 100 specie di piante che forniscono il 90% degli alimenti di tutto il mondo.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome