Pedofilo seriale 42enne arrestato: tentava di toccare i bimbi nell’area giochi

11
Bsnews whatsapp

Lo avevano già arrestato e condannato ai domiciliari nel marzo scorso, quando i carabinieri lo avevano beccato mentre, al centro commerciale Adamello di Darfo Boario Terme, tentava di adescare alcuni bambini cercando di convincerli a seguirlo in bagno. Il 42enne, residente a Endine Gaiano, nella bergamasca, è tornato a colpire, sempre in Valcamonica, questa volta però al supermarket Italmark di Pisogne. L’uomo è stato sorpreso ad adescare nuovamente le sue giovani vittime, approfittando della distrazione delle madri. Qualcuno però ha notato il suo comportamento anomalo, segnalando l’uomo ai carabinieri.

Sposato e senza figli, l’uomo è stato quindi pedinato e beccato in fragrante e verrà processato alla fine di febbraio.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

11 COMMENTI

  1. probabilmente la condanna sarebbe stata diversa se uno dei minori che ha tentato di abusare fosse stato il figlio del magistrato? Io credo di si…

  2. ecco, ora la colpa è del magistrato, vero? ma che cazzate che dite, la colpa è del pedofilo, il magistrato ha solo applicato la legge. Prendetevela con il legislatore che evidentemente ha disposto che per i reati di pedofilia i domiciliari siano ammessi!

  3. @ignoranti
    a prescindere dai commenti precedenti il suo, guardi che la concessione dei domiciliari non è automatica, ma dipende dal magistrato che deve valutare parametri come (uno su tutti) il pericolo di reiterazione del reato. Non serve sottolineare come per una persona che è stata presa con recidiva magari poteva essere più prudente concdere i domiciliari alla seconda richiesta e non subito. Poi ovviamente la legge lo consente, quindi il magistrato non ha commesso errori, solo, parere personale, sarei stato più prudente.

  4. Chiediamo umilmente all’utente illuminato "ignoranti" come ci si dovrebbe comportare con un simile individuo!!!Certamen te come Voi sostenete , buona parte della colpa è dei legislatori. Ma chi sono, di grazia, i legislatori???!!! I cari politici….

  5. Caro utente "@r0b59" cche senso ha il Vostro post??? Un bastardo è sempre un bastardo , che sia italiano o straniero. Poi ancora la storia del Berlusca….Aggiorna teVi….

  6. Rob59 ricorda giustamente, e proprio in questo caso, i problemi e le lacune della legislazione, ma anche, e anche in questo concordo, posizioni pilatesche o ipergarantiste di molti magistrati. Per un reato come quello della pedofilia seriale non dovrebbe, ad esempio, esistere la prescrizione del reato dopo soli dieci anni. Così come proprio la serialità dovrebbe essere duramente sanzionata e non seguire la sorte (assai blanda, quasi ridicola in Italia) della recidiva come per altri reati penali. Ci sarebbe tanto da fare per i nostri rappresentanti in Parlamento, ma nell’ultimo paio d’anni la priorità è stata la legge elettorale, cioè in sostanza come riuscire a farsi ancora nominare dai partiti anzichè eleggere dal popolo.

  7. non so se finirà in galera,non npenso , la legge è personale interpretazione non applicazione , quindi ogni testa di magistrato la pensa diversamente ( ecco la mala giustizia , vedasi il caso di corona, personaggio a me non particolarmente simpatico , ma che si fà 14 anni per reati che nemmeno un omicida sconta…vedasi il balordo di roma che ha ammazzato quella madre straniera con un pugno e dopo 4 annetti è già libero, la ritengo un insulto al buon senso e un insulto alla stessa lex , alta lex……… ! )

RISPONDI