Verybello, per Caparini (Ln) il sito che promuove l’Expo è “una porcheria”

0

Incompetenza tecnica, approssimazione, mancato rispetto delle normative, assegnazione del bando poco trasparente e spreco di denaro pubblico. Sono solo alcune delle pesanti critiche indirizzate all’operazione del Ministero della Cultura circa l’apertura di un nuovo sito internet dedicato agli eventi culturali proposti durante i mesi di Expo.

www.verybello.it, questo il nome del sito, che oltre ad avere attirato le critiche degli utenti del web, soprattutto su twitter, è stato oggetto di un’interrogazione parlamentare al Ministro Dario Franceschini da parte del deputato camuno Davide Caparini, responsabile della comunicazione del Carroccio. Senza mezzi termini Caparini boccia in toto la decisione del Ministro, e anche il risultato tecnico: "L’Italia si prepara a Expo con un portale – voluto dal dicastero ai Beni culturali – illegale e da vomito". Caparini parla di "caso scuola di fallimento della comunicazione istituzionale", pone domande circa le modalità di assegnazione del progetto e circa i suoi costi, da alcuni ipotizzati in 5milioni di euro, e denuncia il mancato rispetto della normativa nazionale e comunitaria sulla policy privacy e sull’accessibilità per i soggetti disabili. Gravi, secondo il deputato leghista, le carenze tecniche: "Bug, scarsa indicizzazione, assenza di lingue straniere: Verybello.it è una ‘pappetta ministeriale’, un insulto alla creatività italiana, che danneggia il ‘made in Italy’ e l’ottimo lavoro di tantissime altre aziende del settore. Franceschini farebbe bene a scusarsi e a mettere mano subito a questa porcheria in formato web".
(red.)

Comments

comments

LEAVE A REPLY