Champions League, prima vittoria stagionale per l’An Brescia

0
Bsnews whatsapp

Con una prova tutta grinta e determinazione, l’An Brescia coglie la prima vittoria stagionale in Champions League. A Mompiano, nella quarta giornata della fase preliminare, i ragazzi di Sandro Bovo superano 9 a 6 (1-1, 3-2, 3-2, 2-1, i parziali) i vice campioni d’Europa del Radnicki Kragujevac. A Presciutti e compagni il grande merito di aver trasformato la notevole tensione della vigilia, in energia positiva, in stimolo per esprimere una prestazione magari non perfetta dal punto di vista dei dettagli tecnici (il 5 su 13 in superiorità numerica non è un dato dei più costruttivi), ma senz’altro brillante per efficacia e per il grande cuore messo in mostra. I 3 punti di stasera permettono all’An di superare d’un balzo proprio i serbi del Radnicki (fermi a quota 3) e i greci dell’Olympiacos (battuti dall’Eger e fermi a quota 4), e di centrare la terza piazza della classifica, dietro all’Eger (a quota 7) e al Recco (leader incontrastato del girone con 4 vittorie su 4). Contro un Kragujevac arrivato a Brescia fermamente intenzionato ad allungare la striscia di risultati positivi (dopo il successo sul Barceloneta e il pareggio con il Primorje), il sette biancazzurro ha dimostrato di avere le carte in regola per giocarsi fino in fondo la qualificazione alla Final Six: il match è stato combattuto fino a ben oltre la metà dell’ultima frazione, con le calottine bresciane brave a stringere i denti nei momenti più difficili, facendo leva sulla forza del gruppo. Una grande prova d’insieme dove sono emerse, sì, le 5 segnature di capitan Presciutti (tornato nel ruolo di vero bomber-trascinatore), ma soprattutto si sono evidenziati l’encomiabile spirito di sacrificio (per tutto il quarto tempo, l’An ha dovuto fare a meno di Mike Bodegas e Deni Fiorentini, usciti per tre falli), e la convinzione nei propri mezzi. Le emozioni in acqua hanno acceso l’entusiasmo dei tifosi bresciani che, per tutta la partita, hanno sostenuto con passione i propri beniamini.

«Con tutte le forze – dichiara capitan Presciutti -, volevamo questa vittoria e ci siamo riusciti. Sono contento della squadra, siamo un grande gruppo e siamo certi della nostra competitività, faremo di tutto per conquistare, per il secondo anno, le finali di Barcellona. È stata una sfida dura, siamo stati bravi a crederci fino in fondo, ma anche il nostro pubblico è stato protagonista aiutandoci nei momenti più complicati. Ora si torna a lavorare a testa bassa, sabato andiamo a Savona e non c’è tempo per rilassarsi».

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI