William Fantini: Tornando al presente. Sabato l’inaugurazione

0
Bsnews whatsapp

Sabato 31 gennaio alle ore 18 presso la sede dell’AAB, in vicolo delle Stelle 4, a Brescia verrà inaugurata la mostra William Fantini. Tornando al presente, curata da Nicholas Fontana, con testo critico in catalogo di Claudio Cristina.

William Antonio Fantini, nato a Brescia nel 1954, ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano, completando la sua formazione alla scuola di Domenico Purificato. Vive e lavora a Gardone Val Trompia. Tra le numerose mostre personali si segnalano quelle allestite a Palazzo Ducale di Mantova e a Istanbul.

Vincitore di molti concorsi nazionali, Fantini, dal 2009 al 2014 è stato assessore alla Pubblica Istruzione e Cultura per la Città di Gardone Val Trompia, carica utilizzata anche per promuovere la riconoscibilità degli artisti gardonesi del primo e secondo ’900, tra i quali Giuseppe e Tita Mozzoni, Beppi Mino e Massimo Zuppelli, e la peculiare attività artistica incisoria. Durante la sua esperienza come assessore alla Cultura ha creato un circolo virtuoso, invitando numerosi artisti di fama nazionale ed internazionale, come Stefano e Remo Bombardieri, Primo Formenti, Francesco Triglia, Ida Tentolini, Mehmet Arpacık, Fatih Sarmanli, ad esporre a Gardone Val Trompia. Come assessore ha altresì promosso l’allestimento del Museo Gardonese della Stampa “L’Officina del Torcoliere”. È ritrattista ufficiale dell’Ateneo di Brescia.

Nella introduzione al catalogo, Claudio Cristina presenta le opere che ripercorrono l’ultimo quindicennio di Fantini: ritratti di amici artisti, i ragazzi, la donna che incontri al mercato, le persone che vedi per strada,   gli operai metalmeccanici, i musicisti di jazz e al pianoforte; gente immersa nel quotidiano, da cui traspare la forza interiore della vita. E poi le nature morte in cui i rottami abbandonati non raccontano il degrado delle periferie, ma la forza della natura che sembra riprendere e dare nuova vita. Per Fantini il passato e il futuro non sembrano esistere se non appalesati al futuro, il suo messaggio vuole richiamarci alla consapevolezza e alla ricerca interiore.

L’esposizione rimarrà aperta fino al 18 febbraio 2015 con orario dal martedì alla domenica dalle 16,00 alle 19,30. L’ingresso è libero. Il catalogo è disponibile in sede.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI