Calcio scommesse, chiuse le indagini. Tra gli indagati anche il ds del Brescia Iaconi

3

Si sono chiuse le indagini sul Calcio scommesse e tra i 130 destinatari degli avvisi di chiusura c’è anche Andrea Iaconi. La partita oggetto del presunto illecito è quella tra Ancora e Grosseto, finita 1-1 il 30 aprile del 2010, quando il direttore sportivo del Brescia lavorava per il club toscano. Iaconi era già stato condannato dalla corte d’appello federale.

Tra i nomi che compaiono nelle 108 pagine della chiusura indagini c’è anche quello di un’altra ex rondinella illustre, che però non compare come indagato ma avrebbe consentito a Franco Bazzani, di accedere agli allenamenti del Brescia.

Comments

comments

3 Commenti

  1. mi auguro che la nuova società sia più attenta della precedente a scegliersi i collaboratori, cmq finchè non sarà la giustizia a condannarlo per me resta innocente.

  2. altra scommessa persa dal corione…….anzi due , ingaggiato e strapagato insieme al fratello il quale ovviamente non è un lucco e non ha rescisso il contrattino al momento dell’esonero——– –!
    quanti soldi buttati nel cesso e per cosa ……per uno sport che ha solamente nel business e nel trucco i propri ideali , basta guardarsi in giro , ci sono piu corrotti che giocatori in campo ormai ………

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome