Con Giardinaria la Franciacorta si presenta in fiore: 23-24 maggio

0

La macchina organizzativa di Giardinaria riparte ufficialmente per la terza edizione, in programma sabato 23 e domenica 24 maggio, e che si svolgerà come sempre tra i giardini e i saloni di Castello Quistini a Rovato. Nel cuore della Franciacorta il penultimo week-end di maggio sarà una grande esplosione di fiori e piante di ogni tipo grazie soprattutto alla partecipazione di molti produttori specializzati.

Lo scorso anno l’edizione ha riscosso un grande successo registrando quasi 2500 presenze tra appassionati in cerca di specie rare e da collezione e curiosi desiderosi di visitare i bellissimi giardini di Castello Quistini in occasione delle fioriture di maggio. I giardini di Castello Quistini sono famosi per i loro profumati e colorati giardini di rose antiche, moderne e inglesi in 1500 varietà che durante il mese di maggio offriranno spettacolari fioriture. A Giardinaria non mancherà arredo e il giardino, artigianato, oggetti artistici da esterno e un’accogliente area ristoro immersa nel verde dove si potranno gustare piatti realizzati anche con fiori ed erbe. Nel corso delle due giornate saranno in programma incontri a tema gratuiti per il pubblico tenuti da esperti vivaisti e laboratori didattici per bambini con l’obiettivo di trasmettere una corretta conoscenza e cultura del verde alle nuove generazioni.

Giardinaria è un evento organizzato da Associazione Florovivaisti Bresciani, che conta tra i suoi associati oltre 150 imprese florovivaistiche e di costruzione e manutenzione del verde, e da Castello Quistini, dimora storica aperta al pubblico con al suo interno un giardino botanico di rose antiche, moderne e inglesi. Giardinaria sarà in programma Sabato 23 e Domenica 24 Maggio dalle 10 alle 20 a Rovato, in provincia di Brescia. Visita il sito web della manifestazione www.giardinaria.it e la pagina facebook a questo link: www.facebook.com/giardinaria. L’ingresso intero è di 5euro, mentre il ridotto è 3 euro (bambini 10-16 anni). I cani sono benvenuti

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome