In Lombardia arrivano 500 nuovi profughi, 60 a Brescia. Polemiche in Regione

0

Tensione in Regione, tensione in Prefettura, agitazione nelle sedi destinate a ricevere i profughi. L’arrivo in Lombardia di 500 nuovi immigrati, sbarcati sulle coste siciliane negli ultimi giorni, crea non poco allarme sia a livello politico che a quello amministrativo, per non parlare del mondo dell’associazionismo che dovrà farsi carico dell’accoglienza. 

Se complessivamente in Lombardia saranno 500 i nuovi arrivi, alla nostra provincia spetterà come al solito il 12% del totale, pari cioè a 60 profughi. Ma si tratterebbe solo del 25% degli arrivi complessivi, visto che per un riequilibrio a livello nazionale alla nostra regione sono stati assegnati 2mila posti da occupare con i prossimi immigrati che sbarcheranno sulle coste. La questione ha messo in subbuglio il Consiglio Regionale, dure le reazioni da parte di Simona Bordonali, assessore a Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione: «Ribadiamo con forza che la Regione Lombardia non accetta ordini, né tantomeno considerazioni politiche, da parte dei burocrati dello Stato. Prima di imporre le proprie decisioni, il Viminale deve condividere tutte le ipotesi con le Regioni e gli Enti locali interessati, come avveniva quando ministro dell’Interno era Roberto Maroni. Noi siamo disposti a sederci al tavolo con il Governo in caso di necessità, però pretendiamo il rispetto dei ruoli da parte di tutte le Istituzioni e dei funzionari statali». Gli fa eco l’assessore al Territorio Viviana Beccalossi: «Tutti i Comuni si oppongano con ogni mezzo alle politiche scellerate del Governo con un no forte e risoluto alla richiesta delle Prefetture di ospitare altri profughi. Visto che Renzi e il suo governo non hanno il coraggio di bloccare ufficialmente i flussi ingentissimi di immigrati, ci pensino i lombardi rendendosi indisponibili e inaccoglienti nei confronti dei profughi, o presunti tali, che ogni giorno finiscono nelle città».

Ma sulle colonne di Bresciaoggi in edicola stamane si ipotizza che sette comuni della nostra provincia abbiano già dato disponibilità per accogliere i 60 nuovi profughi. Questi enti si aggiungerebbero agli attuali 23 dove già sono ospitati gli immigrati. In Prefettura si lavora per fare in modo che la situazione venga gestita nel migliore dei modi.
(Red.)

Comments

comments

1 COMMENT

  1. dovrà faesi carico ? e chi lo dice , la costituzione ? non è un obbligo , chi vuole li accoglie , li mantiene e li sfama , io no , devo pensare alla mia di famiglia….grazie .

  2. e io invece non accolgo nessuno , no ho posto ne risorse , anche se lo volessi non potrei…..che blocchino questi sbarchi , il 90 di questi non ha neanche il diritto all ‘ asilo politico……poi scappano dai centri come fanno sempre e ingrossano le fila dei fantasmi giò èresenti in italia a sbafo….
    che se li tengano renzi e alfano a spese proprie e a casa loro

  3. la lega ? sei fermo alla lega o uccello del cucu….si, tra non molto quella araba a casa nostra e pure( forse ) la tua…..o grande saggio dedito alla tua piccola dimensione domestica……

  4. il vice primo ministro nonché ministro interni nonché capo NCD siede attraverso rappresentanti di spicco nel governo della regione lombardia e negli uffici e negli incarichi ecc per cui signori bla bla bla no immigrati e no discariche sul territorio bresciano domandatelo ai vostri colleghi di giunta non ai cittadini. Maroni se ci sei sbatti un colpo

  5. Chi sono i capi a Brescia ???? Del bono ,Fenaroli ,Galletti etc e loro li vogliono !!!!! Li richiedono !!! Più' ne hanno più sono contenti !!! Avanti !!!!!!

  6. LA COSA VERGOGNOSA CHE MI FA VERAMENTE INCA….RE è il chiaro limpido menefreghismo dei politici , ieri ho seguito in diretta tv la relazione sul terrorismo e isis del nostro ministrone gentiloni , davanti ad una Camera dei deputati….SEMIDESE RTA E VUOTA ! poi hanno la pretesa che i comuni bresciani si facciano carico dell’accoglienza dei barconauti , mentre loro sono i primi a sbattersene !!!
    ma ci tirate per il c….lo ? BASTA AGLI SBARCHI , NON LI VOGLIAMO PIU , LO HANNO COMPRESO A ROMA O DOBBIAMO METTERE I FILI SPINATI e le guardie armate per porre fine a questa invasione infinita ?

  7. Ma su, volete dirmi che in una provincia ricchissima, con 1,2 milioni di abitanti, il problema sono 60 poveracci?? Ma per carità… Chissenefrega! Ma non siamo tutti tanto tanto cattolici a Brescia? E tutta la sana e secolare tradizione di accoglienza cristiana che fine ha fatto?

  8. Basta……sono dei parassiti ….. Loro negli alberghi i nostri anziani devono vivere con 500 € al mese ( se va bene) Ora esiste anche il pericolo terrorismo.pero ' si continua su questa linea bravi!!!!!!!!!! Questo "buonismo " proprio non lo capisco. Quando sarà troppo tardi diranno……,, !!!!

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome