Evasione per 2,5 milioni di euro: due bresciani denunciati e villa confiscata

0

Grazie alle indagini condotte dalla Guardia di finanza di Luino (Varese), a due amministratori bresciani di sette imprese edili tra le provincie di Brescia e di Varese sono stati sequestrati una villa, conti correnti e denaro contante.

L’accusa per i due è di aver sottratto al Fisco 2,5 milioni di euro per un’evasione dell’Iva pari a 500mila euro. Inoltre, come scrive il Giornale di Brescia, avrebbero compensato crediti di imposta risultati inesistenti per quasi 250mila euro.

La villa di lusso sequestrata era di proprietà di S.A, 45enne residente a Castrezzato, mentre ad entrambi gli amministratori, anche P.S, 56enne di Rovato, sono stati bloccati conti correnti, titoli e quote societarie.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. non voglio generalizzare ma avete notato che spesso le evasioni più grosse riguardano imprenditori che abitano nelle zone di Rovato, Coccaglio, Trenzano, Castrezzato…sarà un caso

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome