Aumento rifiuti all’inceneritore: no di Regione, Loggia e A2A

0

Secondo il nuovo “sblocca-Italia” l’inceneritore di Brescia, insieme ad altri della Lombardia, dovrà bruciare un maggior quantitativo di rifiuti provenienti dal Sud così da farlo funzionare a pieno regime, ma né l’assessore regionale all’Ambiente Claudia Terzi, che ha già presentato ricorso alla Consulta, né tantomeno il Comune di Brescia e la sua partecipata A2A hanno intenzione di rispettare la norma.

Una presa di posizione accolta positivamente dall’assessore terzi che però al Corsera di brescia ricorda anche che, in caso lo sblocca-Italia venisse confermato, “gli uffici tecnici della Regione non potranno esimersi dal dare adempimento ad una legge vigente”. Nel frattempo però si lavora perché ciò non accada. Tanto da spingere la Terzi a richiedere un incontro con Loggia e A2A in merito alla questione aumento rifiuti, “spero di sedermi presto allo stesso tavolo per affrontare la questione – ha dichiarato -. Se lavoriamo insieme come in questi mesi abbiamo fatto possiamo forse riuscire a scongiurare l’aumento del carico termico”.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. beh, ci mancherebbe pure che non fossero d’accordo. Cmq se non erro A2A aveva chiesto tempo fa un aumento del 10 per cento dei rifiuti da bruciare, ora ha cambiato idea? perché?

  2. per me quelli del sud possono tenersi i loro rifiuti o costruire un grande inceneritore del Sud, non li voglio qui gli scarti degli arancini e delle pummarole

  3. gli conviene riuscirci altrimenti vedrete il casino sotto l’inceneritore…non resteremo a guardare mentre tentano di ucciderci in modo lento ma inesorabile

  4. Legge vigente???? Se dovessero arrivare rifiuti dal sud ,A2A e comune li devono respingere !!!! Occorre una azione di forza anche Xche sono sicura che MAI accoglieranno le nostre rimostranze .!!!! Si spendono solo parole x tenerci tranquilli !!! Magari non fosse così .STIAMO A VEDERE ….

  5. Li accoglieranno con la coda in mezzo alle gambe come hanno sempre fatto con le altre migliaia di tonnellate di rifiuti inceneriti!!!

  6. Li accoglieranno con la coda in mezzo alle gambe come hanno sempre fatto con le altre migliaia di tonnellate di rifiuti inceneriti!!!

  7. Alcuni anni fa, protestavamo nel piazzale dell’inceneritore, eravamo 4 gatti. Ad un certo punto passò un’anziana signora che aveva la pretesa di dirci cosa fare, allora le dissi: perché invece di dirci quello che dobbiamo fare, non viene qui lei con gli abitanti della zona a protestare?? Risposta: ne abbiamo parlato ma, Corsini ci ha fatto i marciapiedi nuovi. ##??@!?## CENSURA… ma potete immaginarvi cosa ho pensato. Ma qualcuno crede ancora che i conigli bresciani diventino leoni?? Ma se qui, a mio parere, chiunque arriva come "ospite" fa il padrone e spesso viene assecondato e servito dai bresciani. Comunque, auguri per chi vuol protestare per la salute di tutti, io ci sarò

LEAVE A REPLY