Sorial (M5S) offre un bicchiere d’acqua al cromo al sottosegretario De Filppo

0

Siparietto all”acqua di Brescia” questa mattina in Parlamento. I protagonisti sono il sottosegretario Vito De Filippo e il bresciano del Movimento 5 Stelle, Girgis Sorial. Dopo la discussione di un’interrogazione sulla presenza del cromo nell’acqua di Brescia, il sottosegretario ha spiegato all’aula che le concentrazioni di cromo nel Bresciano sono nella norma.

L’esponente bresciano dei grillini però è intervenuto per sostenere il contrario: “ Lo Stato italiano parla di un limite di 5 microgrammi per litro nella falda e di un limite massimo di 50 microgrammi per l’acqua del rubinetto. Nel 2011, però, l’Organizzazione mondiale della sanità ha riconosciuto la pericolosità dei livelli di cromo esavalente per l’organismo umano e già da anni le Agenzie per la protezione ambientale di vari Stati esteri, tra cui anche la California, danno indicazioni di valori limite di 0,02 microgrammi per litro, ossia 500 volte inferiore a quello che è oggi il valore massimo che abbiamo nella falda acquifera di Brescia”. A quel punto ha tirato fuori un bicchiere d’acqua, spiegando: “Ho qui 30 cc di acqua di Brescia, trasparente, inodore e incolore, ma avvelenata dalla presenza di cromo esavalente. Se abbiamo una concentrazione di 10 microgrammi per litro di acqua di cromo esavalente, qua ci saranno probabilmente pochi microgrammi. Se non è pericolosa, sottosegretario io gliela porto, e le chiedo gentilmente di berla e far veder a tutti i cittadini bresciani che non è pericolosa, e deve dimostrarlo”.

Provocazione alla quale il sottosegretario sembra non voler rispondere, tanto da chiedere che venga portato via il bicchiere d’acqua. Ma Sorial non demorde e avvicinandosi al banco di De Filippo gli porge il bicchiere. Lui prima si avvicina titubante, poi però ne beve il contenuto: “L’ho bevuta, l’acqua di Brescia”.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Sorial ha fatto benissimo. Purtroppo però è solo un gesto che cadrà in un mare d’acqua…altrettant o sporca ma romana

  2. che buffonate. i siparietti fateli a casa vostra, in Parlamento fate i seri per favore che queste cose fanno solo perdere tempo e non portano da nessuna parte. Se volete tutelare la salute dei cittadini bresciani ci sono altre azioni da fare. Oltretutto in città il cromo è arrivato a percentuali bassisime grazie alla depurazione fatta da A2A su indicazione della Loggia

  3. Sul tema, questa è la dichiarazione ufficiale di A2A Ciclo Idrico: "La percentuale di acqua potabile immessa in rete, dopo il trattamento con il nuovo sistema, supererà il 70% entro la fine del 2014 e raggiungerà il 100% entro il 2015 con il completamento del programma di installazione dei nuovi impianti di abbattimento del cromo esavalente." Dunque, per la’soluzione finale o ci si fida di A2A e del protocollo concordato con l’ASl, oppure no e si beve l’acqua imbottigliata. A Sorial, bravo ingegenre gestionale, consigliamo amichevolmente di darsi da fare in Commissione Bilancio dove è Vicepresidente e dove le gatte da pelare sono tante come ben ha fatto,ad esempio, quando è interventuto sulla violazione dei principi contabili in ambito pubblico.

  4. Magari hanno spure speso dei soldi pubblici per consulenti d’immagine, addetto ufficio stampa, assistente parlamentare, ecc per questa SORATA della bicchierata……pot rà sembrare simpatica ma rimane una SORATA.

  5. Hai provato a chiedere al nostro sindaco e ad A2A quanto costa la depurazione dal cromo dell’acqua che viene immessa nei nostri rubinetti?

LEAVE A REPLY