Premio Leonessa, l’8 marzo si celebrano le grandi atlete bresciane

0
Bsnews whatsapp

Domenica 8 marzo alle 10 appuntamento con lo sport nel salone Vanvitelliano di palazzo Loggia con l’assegnazione del “Premio Leonessa”. Un importante riconoscimento, giunto quest’anno alla tredicesima edizione, istituito dal Comune di Brescia per tutte le atlete che hanno dato lustro alla nostra città.

La cerimonia sarà presentata dalla giornalista Franca Cerveni mentre l’accompagnamento musicale sarà affidato al flautista Andrea Petrogalli e al pianista Ivan Ronda, strumentisti della Banda Cittadina “Isidoro Capitanio”.

Madrina di quest’anno sarà Sara Simeoni, già testimonial della prima edizione del 2003, che proprio a Brescia nel 1978, nel campo di atletica leggera Calvesi ora chiuso per i lavori di bonifica, ha stabilito il record mondiale femminile di salto in alto di 2.01 metri.

Una scelta, quella dell’atleta veronese nel ruolo di ospite d’onore, fortemente voluta dall’amministrazione comunale. Un modo per ricordare quanto sia importante, per la città, recuperare questo impianto che ha ospitato eventi indimenticabili per lo sport nazionale e internazionale.

Con l’edizione 2015 salgono a 539 le atlete premiate grazie alle segnalazioni delle federazioni sportive. Tra queste, si aggiungono anche le campionesse di badminton e softball, discipline per la prima volta inserite nel medagliere del Premio Leonessa.

Negli anni si sono avvicendate testimonial di spicco quali Giovanna Trillini, Gabriella Dorio, Emanuela Pierantozzi, Novella Calligaris, Isolde Kostner, Paola Pezzo, Tania Cagnotto, Elena Moretti, Nadia ed Elena Fanchini, Francesca Porcellato e la campionessa olimpionica Josefa Idem.

Parteciperanno alla cerimonia di consegna del Premio Leonessa il vicesindaco Laura Castelletti, il delegato provinciale del Coni Ugo Ranzetti, il delegato provinciale Cip Angelo Martinoli, l’assessore alle Pari Opportunità Roberta Morelli e la vicepresidente della Commissione Pari Opportunità Pieranna Buizza. 

Lo scopo del Premio Leonessa è incentivare l’impegno sportivo al femminile, in una data simbolicamente importante in concomitanza con la celebrazione della Giornata Internazionale della Donna, premiando la costanza e la determinazione delle atlete, oltre che i risultati agonistici raggiunti a livello locale e regionale.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI