Profughi, la Lega boccia il protocollo della Micro accoglienza diffusa

8
Bsnews whatsapp

Il segretario provinciale della Lega Nord di Brescia Paolo Formentini e il deputato bresciano del Carroccio Stefano Borghesi sono intervenuti per commentare i contenuti dell’accordo territoriale sulla “micro accoglienza diffusa” siglato ieri negli uffici della Provincia di Brescia.

“Prendiamo atto di come la priorità per la Provincia di Brescia e per alcuni amministratori locali sia quella di affannarsi a trovare strutture e risorse per accogliere altri immigrati clandestini. La Lega Nord è fermamente contraria a questo protocollo. Se ci sono delle risorse, si devono utilizzare per aiutare coloro che in prima persona stanno pagando le conseguenze economiche e sociali di questa crisi: disoccupati, cassintegrati, esodati e pensionati. Non possiamo pensare di mantenere in albergo tutti coloro che arrivano sul nostro territorio da un giorno con l’altro” ha dichiarato Paolo Formentini.

“Secondo i dati forniti dal Viminale, su un totale di 170.000 immigrati arrivati in Italia nel corso del 2014, i richiedenti asilo sono stati circa 65.000. Solo 3.649 sono stati poi riconosciuti come rifugiati, su 36.330 richieste analizzate. Questo significa che anche tra i richiedenti asilo, 9 su 10 risultano in ultima istanza clandestini. – ha aggiunto il deputato Stefano Borghesi – Noto con dispiacere come anche Forza Italia, che governa in Provincia insieme al Pd, sposi la linea Renzi-Alfano in materia di immigrazione. Non vorrei che si dovesse arrivare allo scontro sociale per far capire  a tutti ciò che la Lega dice da tempo: il nostro territorio non è in grado sopportare altri arrivi e altre bocche da sfamare”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

8 COMMENTI

  1. E basta…..tutti lo sanno oramai che siamo affondati , continuiamo a fare entrare loro e non torneremo più a galla…..prima risolviamo le storie con immigrati che già occupano le nostre case e mandiamoli via , poi torniamo a galla noi e basta…….

  2. paese senza attributi , governo senza attributi , esercito senza attributi….siamo un paese di spallati !
    finchè faremo da tassisti del mare non ce ne usciamo , quelli che parlano di solidarietà , accoglienza , d’accordo , MA A CASA LORO BISOGNA FARLO , NON STANDOSENE SULLA POLTRONA DI CASA A GIUDICARE E BASTA !
    BISOGNA FARLO A CASA LORO NON IN ITALIA , SE NO TRA POCO VENIAMO INGOIATI DALL’ AFRICA INTERA .

  3. A proposito di accoglienza diffusa,perchè non parliamo anche della benevola accoglienza, qualcuno dice sospetta,che avevano i ricorsi per delle multe da pagare,prima quelle della ministra all’istruzione bresciana e poi quelle del figlio di un pezzo grosso di Lumezzane,eppure la notizia è su qualche giornale,ma sui nostri, nessuno ne parla…COME MAI?!?!?

  4. Certo carissimo utente "camuno" parliamo di questo malaffare….ma visto l’argomento fratellimigranti, perchè non parliamo delle documentazioni false e dell’indagine in corso sui permessi di soggiorno facili???sarebbe interessantissimo anche quest’argomento…

RISPONDI