Scontro tra auto e moto a Cazzago: muore centauro 48enne

11

Ennesimo incidente sulla strada dalle conseguenze tragiche per un motociclista che questa mattina poco prima delle 9 si è scontrato con un’automobile mentre percorreva via Bonfadina, a Cazzago San Martino.

L’uomo alla guida del motociclo è un 48enne di Cazzago San Martino e stava viaggiando verso Pedrocca quando è successo l’incidente. Trasportato in ospedale con l’eliambulanza in gravissime condizioni, è spirato dopo poco. Sul posto anche una pattuglia della Polizia Stradale per i rilievi.

Comments

comments

11 COMMENTS

  1. la dinamica ? forse che superava mentre l’automezzo svoltava a sinistra ? bho…..mi dispiace per il defunto , ma troppo spesso imprudenza e eccesso di velocità sono fatali per i motociclisti ……obbligo di scatola nera sulle moto , vedi che gli incidenti con motociclette si dimezzano subito

  2. spesso distratti, spesso non guardano gli specchietti, spesso non azionano le frecce, spesso non rispettano i limiti, spesso non sanno guidare correttamente, spesso non hanno l’auto in ordine per fanalerie, spesso non capiscono che per un mezzo a due ruote i tempi e gli spazi di manovra in sicurezza sono diversi da 4route e via discorrendo…. detto’ cio’ e’ vero certi motociclisti esagerano con il gas a volte dove non si potrebbe ma in un paese normale con le strade senza buche con le strade illuminate, con le gallerie a norma, con i guard rail anti ghigliottina, con automobilisti maggiormente attenti e sensibili anche agli altri veicoli della strada e viceversa gli incidenti tutti a 2 e a 4 ruote ma anche di piu’ (CAMION) dovrebbero essere molto molto inferiori !!!
    ps mi spiace per il signore che comunque ha 48 anni e non e’ un ragazzino smanettone! Magari e’ un padre di famiglia che vista la bella giornata andava al lavoro con la sua 2ruote!

  3. Mi viene in mente una frase di Viviana Beccalossi in riferimento a chi causa incidenti stradali e muore. Però, se non ricordo male, si parlava di un extracomunitario. Vale per tutti ?

  4. La verità e' che fino a maggio inoltrato gli automobilisti non guardano lo specchietto per vedere se arrivano le moto…poi da lì in poi si abituano a vederle per strada e stanno più accorti prima di effettuare una manovra…sono motociclista da sempre ma negli ultimi anni inizio ad usare la moto da giugno in poi… Detto ciò mi spiace per la tragedia del centauro e porgo le mie condoglianze più vive alla sua fam. Wiz.

  5. A nessuno viene in mente che purtroppo è quel maledetto destino senza se e senza ma….! Pensateci sputasentenze !!!!!!!

LEAVE A REPLY