L’assessore Mantovani: difendiamo l’eccellenza della sanità lombarda

0
Bsnews whatsapp

“La sanità deve mantenere una centralità regionale, diversamente una riforma del titolo V della Costituzione porterebbe la Lombardia alla perdita di una sua eccellenza, costruita negli anni”. A dirlo è stato ieri sera – agli Artigianelli – l’assessore regionale alla Salute Mario Mantovani, ospite a Brescia di Forza Italia per discutere del futuro del sistema sanitario regionale. Stimolato dalle domande di Giuseppe Spatola di Bresciaoggi, Mantovani ha sottolineato che l’Asl di Brescia è destinata a sparire insieme alle altre 14 Asl lombarde, che saranno rimpiazzate da un’unica Agenzia per la Tutela della Salute (Ats) col compito di programmazione, acquisto e controllo (anche se rimarranno direzioni territoriali in ogni provincia lombarda). Nel Bresciano ci saranno due Ais (i due ospedali capofila), mentre il Civile – centro di alta specialità e sede di un polo universitario – sarà uno dei 10 “hub”, ovvero poli superspecialistici, che nasceranno in Regione. Da sottolineare, durante il convegno, l’appello dell’ex ministro Mariastella Gelmini “a non essere sempre Milanocentrici, ma a tener conto di alcune esigenze bresciane a partire da quelle del Civile, un’eccellenza che va salvaguardata e valorizzata”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI