Sfratti, Diritti per tutti blocca quello del barbiere pakistano del Carmine

0

Con un comunicato l’associazione Diritti per Tutti racconta la storia di Alì, pakistano residente al Carmine, in città, insieme alla famiglia, e la sua lotta per non essere sfrattato.

DI SEGUITO IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO:

Ali è arrivato in Italia tanti anni fa dal Pakistan, ora fa il barbiere nel quartiere pluriculturale e meticcio del centro storico di Brescia, dove vive in Contrada del Carmine 39. La crisi ha colpito anche il suo reddito che è diminuito e non basta più a mantenere la sua famiglia, moglie e 3 figli di 16, 8 e 6 anni e a pagare 480 euro di affitto ad una immobiliare. Così è arrivato lo sfratto per morosità incolpevole e la società proprietaria ha anche rifiutato la proposta del Comune di Brescia di aderire al progetto contenimento sfratti, che prevede un indennizzo utilizzando il fondo istituito dall’Amministrazione in cambio della sospensione dell’esecuzione. Il picchetto di Diritti per tutti e Magazzino 47 ha evitato che la famiglia finisse in strada. Lo sfratto è stato rinviato al 27 aprile.

Presente al picchetto per essere solidale con un cittadino del Carmine anche il presidente del Consiglio di quartiere centro storico-nord Francesco Catalano ed un altro consigliere. Questo sfratto dimostra l’insufficienza e l’inutilità del piano contenimento sfratti del Comune in presenza di grandi proprietari che rifiutano di prorogare l’esecuzione, per questo rilanciamo le nostre proposte:utilizzo dei 195 appartamenti della Torre Tintoretto per assegnazioni temporanee a famiglie sotto sfratto in attesa dell’assegnazione definitiva ALER; utilizzo degli appartamenti comunali che recentemente l’Amministrazione intendeva alienare ma che sono rimasti invenduti e che sono bisognosi di piccola manutenzione; realizzazione di centri per l’emergenza abitativa in uno dei tanti edifici pubblici o privati sfitti ed inutilizzati, attraverso la requisizione o convenzioni con le proprietà.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Penso sempre a quell'anziano italiano trovato morto nel suo appartamento…erano andati x sfrattarlo ma lui aveva già tolto il disturbo. Dov'erano ttt quei bravi volontari presenti allo sfratto del pakistano ????

  2. Sarebbero stati a difendere l’anziano come erano da Cinzia, Eugenio, Donatella, Daniele, Marina ecc. se l’avessero saputo e ci sarebbero andati con cittadini bresciani provenienti da Pakistan, Marocco, Senegal… Tu invece cosa fai, dove sei?

  3. Allora, il punto non è che non gli vogliamo aiutare ma è che gli aiuti e ti fregano,io ho aiutato un marocchino con affitto bloccato il tesoro bello si è fatto lincenziare dal posto di lavoro di proposito , ho la documentazione che dichiara quanto, lavora in nero, proviamo noi a lavorare in nero ! Ho la risposta pronta io ho i controlli asl, Inps ogni dai quattro ai sei mesi e se non sono in regolo mi fanno la multa e rischio di chiudere , mentre loro ci prendono per i fondelli ,lavoro appunto in nero e noi andiamo a quel paese . Buonasera a tutti e invece di parlare dovremo tutti metterci seriamente a difendere i nostri diritti. Tanti di loro sono avvocati italiani…..

  4. Inutile che Vi affannate, cari ragazzotti antagonisit. a Voi interessa difendere solo gli stranieri. Ahhh,ahhh,ahhh vedrete che bello quando questi fratellimigranti capiranno di che razza siete….ah,ahhh,ahh h……….

  5. Proprio nei giorni scorsi quelli del mag47 sono intervenuti per impedire che una donna italiana si desse fuoco durante uno sfratto. Dove erano i razzisti che dicono di voler difendere gli italiani?

  6. meticci sono i vostri cervelli bacati, ciciarù! ma se sono loro i primi che non si vogliono mescolare con gli italiani! vedrete, a forza di "integrarli" questi qui diventeranno decine di migliaia e vi prenderanno tutti a calci nel c_lo, e i primi sarete proprio voi che fate di tutto per difenderli. ‘gnoranc!

  7. la cittadina italiana era una grande amica dei tuoi eroi: ha chiamato loro perché evidentemente aveva un solo numero in rubrica… pregiudicata e abusiva, da qui l’amicizia coi tuoi eroi visto che condivide lo stile di vita, occupava uno stabile fatiscente e inagibile, quindi andava tolta da lì prima di tutto per la sua sicurezza. che si sia cosparsa di benzina fa anche capire in che stato psicologico sia, e anche che vada aiutata, ma chiaramente ai tuoi eroi questo non frega una beata mazza e non hanno perso l’occasione per mettersi in mostra, anche a costo di lasciare una povera disgraziata nel degrado e in condizioni igieniche precarie! tipico, comunque…

  8. commetti un reato, un furto, quindi lo sfratto dovrebbe essere esecutivo all’istante. la persona in questione ha 3 figli; nessuno gli ha detto di farli se poi non è in grado di mantenerli; mica dobbiamo mantenerglieli noi. Io non ho fatto figli perché non sarei in grado per ora di mantenerli, non vedo perché debba mantenere quelli degli altri, l’uguaglianza che tutti pretendono sta anche in questo, niente favoritismi

  9. Solidarietà anche al fratello immigratis (ir)regolarissismo che l’ altra notte, magari per procurarsi i soldi per pagare l’ affitto o perchè il suo lavoro è precario, ha rapinato un ITALIANO rasssista nella sicurissima via Milano. Certe volte mi chiedo dove viva certa gente, nel mondo dei sogni?

  10. la vera uguaglianza è non favorire nessuno…se non ce la fai a pagare 480 euro ti trovi un appartamento dove ne paghi 280 di euro…non puoi pensare che gli altri ti paghino l’affitto o ti mantengano i figli…..ma questi sono furbi ….e gli scemi siamo noi che li difendiamo SEMPRE!!!!

  11. Ho una proposta da fare a tutti ,noi italiani. Propongo di metterci tutti assieme , o per lo meno il maggior numero , noi italiani , e provare a scrivere i nostri motivi , con questo protestare come fanno loro. Cosa ne dite ? Sicuramente , come ho provato a farlo in passato anche ora tutti vi ritirate in letargo e io da sola non conto nulla.

  12. Mi dispiace per te ma cosa vuoi fare non vedi tutti quelli che scrivono qua sotto sono tutti fanfaroni facciamo qui facciamo la ma in fondo degli italiani non interessa neanche agli italiani

LEAVE A REPLY