Corsi d’inglese pagati, ma poi sospesi: Federconsumatori lancia l’allarme

0
Bsnews whatsapp

Corsi d’inglese pagati ma improvvisamente sospesi: questo l’allarme che lancia Federconsumatori Brescia in riferimento a quanto accaduto a numerosi studenti che, da diversi giorni, stanno contattando la sede dell’associazione per chiedere assistenza e tutela.

In pratica questi giovani si sarebbero iscritti al corso, pagandolo anticipatamente o attivando un contratto di finanziamento e poi, di punto in bianco, hanno ricevuto comunicazione della scuola che ci sarebbe stata una sospensione momentanea delle lezioni e delle attività didattiche dell’Istituto.

La scuola, con sede a Brescia, ha momentaneamente chiuso e gli studenti si sono trovati spiazzati e hanno chiesto aiuto. "Gli studenti raccontano che si sono iscritti ad uno o più corsi di lingua inglese pagando importi che variano da 1.200 a 4.800 euro e stabilendo, nella maggior parte dei casi, modalità di pagamento, il finanziamento rateale tutt’ora in corso e, in alcuni casi, addirittura il pagamento anticipato. – scrive Federconsumatori in una nota – Peccato che i corsi siano stati improvvisamente sospesi senza fornire alcuna informazione preventiva, né garanzie e tempi certi per la riapertura dell’Istituto". "L’associazione – conclude – invita gli studenti vittime dell’imbroglio, a contattare Federconsumatori al numero 0303729251 o tramite mail federconsumatori@cgil.brescia.it ". 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

RISPONDI