Fermato a Brescia un 30enne pakistano accusato di terrorismo jihadista

0
Bsnews whatsapp

I carabinieri del Ros di Brescia hanno fermato un giovane pakistano, Ahmed Riaz, 30 anni, residente in via Privata de Vitalis e accusato di far parte di una rete con finalità terroristiche. Il pakistano era già stato oggetto di un provvedimento di espulsione firmato dal ministro dell’Interno, Angelino Alfano, su richiesta degli investigatori che stanno intensificando i controlli suoi personaggi ritenuti sensibili al richiamo di matrice jihadista.

Ahmed Riaz, conosciuto da tutti come Humayun, sarà allontanato dall’Italia già nella giornata di domani e sarà scortato fino in Pakistan. Le accuse contro di lui parlano di frequenti contatti sui social e in rete con estremisti musulmani e anti-occidentali, tra cui anche un 23enne kosovaro, Resin Kastrati, residente nel cremonese, ma espulso a gennaio dall’Italia dopo aver esultato sul web per la strage parigina di Charlie Hebdo. I due si sarebbero scambiati immagini, video e altro materiale di ispirazione jihadista.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. scusate ma che senso ha accompagnarli nel proprio paese? lontani dagli occhi lontani dagli attentati? ciò se spacciano li mettiamo dentro e riempiamo le carcere ma se sono accusati di terrorismo li rispediamo al mittente a fare quello che vogliono ma a distanza?

  2. Ma che strano, gli immigratis sono tutta bravaggente e Brescia è una città sicura, lo si percecisce!
    E i cari amici dei cessi sociali e del mondo dell’ associazionismo a difesa dello straniero cos’ hanno da dire in merito? Dai dai, il meltin pot alla buona fa proprio schifo!

  3. assurdo….lo rimandano in pakistan dove gli faranno la celebrazione e festa nazionale….così poi rientra dalla libia come il clandestino che ha ammazzato quel povero ragazzo a terni…….e il gioco non ha mai fine !
    a bhe se c’è alfano allora dormo tranquillo………i nsieme a fiano poi….

  4. Se questo soggetto ha commesso qualche reato dovrebbe essere mandato a processo ed eventualmente condannato, anche perché come sottolineano altri commentatori, stiamo parlando di terroristi pericolosi. Se invece gli si muovono accuse inconsistenti, perché espellerlo? Se ciò che ha fatto è esprimere opinioni sgradite, per quanto possano essere infami e raccapriccianti è in buona compagnia, basta vedere quanti inneggiano ancora oggi a bestialità quali il fascismo e il nazionalsocialismo (fenomeni pericolosi almeno quanto il fanatismo religioso), eppure agiscono indisturbati. Attenzione, perché se passa il concetto che esprimere un’idea è punibile, oggi tocca agli estremisti islamici, domani può toccrae a chiunque.

  5. Se non avessero aperto le frontiere e se ci fossero pene esemplari tutto sarebbe migliore….. Povera, povera Italia governata da cialtroni che pensano solo a mantenersi la poltrona……

  6. VOGLIO VEDERE SE LE COMUNITA’ ISLAMICHE PROMUOVERANNO QUALCHE INIZIATIVA DI SOLIDARIETA’ PER L’ATTENTATO A TUNISI . SARA’ LA PROVA DEL NOVE , COSI’ VEDREMO LA LORO " INTEGRAZIONE " E IL LORO DISSOCIARSI DALL’ ESTREMISMO ISLAMICO….IO PENSO CHE NESSUNO DI LORO FARA’ NULLA , NE MANIFESTERA’ QUALCOSA , COSI’ AVREMO BEN CHIARO DI CHI E DI COSA OSPITIAMO IN CASA NOSTRA , OBBLIGATI DAL BUONISMO E DALLA SINISTRA CHE SUI CENTRI DI RACCOLTA CI MANGIA ECCOME……ATTENDIA MO UN NUOVO SCANDALO CHE SOLLEVI LA POLVERE DA QUESTO SISTEMA DI ACCOGLIENZA VERSO TUTTI , CE LI PORTANO IN CASA COL PORTA A PORTA E NOI CHE DOBBIAMO FARE ?
    DOBBIAMO ATTENDERE L’IRREPARABILE ? ARRIVIAMO SEMPRE DOPO …DOPO CHE SUCCEDERA’ QUALCHE DISASTRO E POI SI SCARICHERANNO IL BARILE TRA DI LORO COME SEMPRE FANNO I NOSTRI LUNGIMIRANTI POLITICI….
    E’ ORA DI FINIRLA DI ACCOGLIERE GENTE DEI QUALI NON SI SA NEMMENO CHI SIA, ACCOGLIERLI NEI CENTRI PER POI FARLI SCAPPARE E RESTARE IN ITALIA A VAGABONDARE E DELINQUERE IMPUNEMENTE…., QUANTI DI QUESTI CHE CHIEDONO ASILO NE HANNO POI DIRITTO ? SONO POCHISSIMI QUELLI CHE RICEVONO LO STATUS DI RIFUGIATO , MA MI CHIEDO E GLI ALTRI DOVE VANNO ? COSA FANNO ? LA BARZELLETTA CHE EMIGRANO VERSO ALTRI PAESI è UN FALSO STORICO ASSOLUTO , LA MAGGIOR PARTE DI ESSI SCEGLIE DI RESTARE IN ITALIA COME FANTASMA PIUTTOSTO CHE STARE IN UN CENTRO DI ACCOGLIENZA , E NON VENGONO PIU ESPUSLI , NON VENGONO ESPULSIIIIIIIIIII, QUESTO è IL DRAMMA ITALIANO PERCHE’ SIAMO ORMAI SOMMERSI DA PERSONE CHE NON HAN DIRITTO DI STARE NEL NOSTRO PAESE MA CI STANNO BENONE , GRAZIE AL GOVERNO CHE SUGLI IMMIGRATI CI MARCIA ALLA GRANDE CON UN BUSINESS ENORME !!
    FATE SCHIFO

  7. Ieri a Tunisi si é tenuta una grande manifestazione con tutte le forze sociali e politiche, in gran parte islamiche. Quindi sei fuori strada. Come giustifichi invece che il terrorista bresciano é entrato in Italia ed é arrivato a Brescia quando al governo c’erano i tuoi amici Maroni e Rolfi?

  8. le voglio vedere in italia le manifestazioni NON A TUNISI !! e lascia perdere la politica , perchè se credi ancora in essa sei un fesso ……e ti han fatto fesso tutti , dx sx lega etc etc
    IO NON CREDO ALLA POLITICA , SONO COLO CIANCE , CREDO INVECE AL PROBLEMA VERO DEL TERRORISMO CHE RIGUARDA ANCHE E SOPRATUTTO L’ITALIA !!!
    sei tu fuori strada , anzi sei cappottato pirlone, non ho amici in maroni o rolfi tanto meno nella sinistra , quindi astieniti dal dare giudizi avventati o amanuense incallito !!

  9. ma stai zitto , vai al bar a leggere la gazzetta che è l’unico quotidiano che leggi e fatti un paio di pirli alla salute della " tua politica " …….., commento sagace e profondo il tuo , tanto che mi viene il serio dubbio che tu lo abbia pensato e poi scritto …seduto sul water di casa…., tanto per fare qualcosa di interessante…….

  10. per quanto postato precedentemente circa le eventuali manifestazioni di solidarietà da parte dei nostri ospiti islamici circa gli avvenimenti di tunisi , bhe , come avevo ipotizzato , nessuno di loro in italia ha postato un solo rigo , promosso una qualche iniziativa , nemmeno un dichiarazione …nessuno di loro si è ufficialmente dissociato pubblicamente….que sta è la realtà tragica delle cose che non vogliamo vedere e che abbiamo nella porta accanto ! si devono vergognare , e voi cari italiani del bel pensiero peggio , quando succederà un qualche atto terroristico in italia , cioè nel nostro paese non in tunisia , state certi che molti di essi velatamente o meglio pilatescamente se ne staranno rintanati senza proferire parola , festeggiando nelle loro case . questo ci deve far riflettere su chi abbiamo ( hanno ) portato in casa nostra in nome di una integrazione che è un falso storico assoluto e dietro il quale molti nascondono la faccia , mostrando quel falso buonismo e quel pietismo dell’accoglienza a tutti i costi che sono falliti ovunque in tutta europa , francia e inghilterra per primi , paesi dove sono nati e cresciuti la maggior parte di jihadisti stranieri ora nell ‘isis . Il fatto stesso che le comunità islamiche NON RICONOSCaNO la nostra costituzione per atto compiuto , è la dimostrazione di quanto la passività italiana ed il permessivismo totale che capovolge il dovere verso la legalità nel diritto prepotente alla illegalità , rende questo paese una terra di conquista , mentre noi guardiamo i reality in tv con interesse voyueristico , dall’ altra parte avanza un ben piu’ tragico reality……e i protagonisti saremo noi , inermi e impauriti perchè il nostro piccolo mondo egoistico verrà disturbato , le nostre paciose esistenze messe alla prova , il nostro piccolo orticello capovolto…e saremo persi , persi perchè senza valori , persi perchè senza identità di popolo , persi nel mare del nostro nulla.
    soltanto avvenimenti di enorme portata e tragicità sapranno forse riunire gli italiani attorno al nostro derilitto paese , forse l’ istinto di sopravvivenza .

  11. Premesso che ogni attentato contro civili inermi è una barbarie ingiustificabile, mi chiedo: quando l’Italia partecipava al massacro della Libia, solo 3 anni fa, non mi pare ci siano state manifestazioni di massa in solidarietà con le vittime. In quanti si sono opposti, in Italia, all’occupazione dell’Afghanistan? Eppure queste e parecchie altre avventure militari di vittime civili ne hanno provocate un bel po’! Eppure, tutti (o quasi) zitti, tanto a crepare erano altri.

  12. Ancora nessuno ha spiegato come mai il terrorista é entrato in Italia sotto il naso di Maroni e di Rolfi ed é stato espulso mentre al governo c’é il PD. Chi sono i buonisti? E chi quelli che fanno i fatti e non danno aria alla bocca?

  13. un altro che di aria ne fa tanta…….non si sa da dove però !
    ti sei chiesto quali quotidiani leggi ? solo il governo di centrodestra di allora era contrario all’ intervento in libia , e ne fu portavoce berlusconi ,,,, vai alla ludoteca , leggi la raccolta di quotidiani del tempo sull ‘argomento e poi dopo che li hai letti con cura ….trovi la risposta !
    renzi non chiude le frontiere , … "perchè il terrorismo è cosa globale…." , parole riferite all’ansa dal grande premier….tradotto : visto che il terrorismo è praticamente ovunque è inutile chiudere le frontiere e fare controlli……in poche parole , benvenuti in italia con i taxi della marina militare .
    buffone

  14. ..di ieri la notizia che l’amichetto del pakistano espulso , quel serbo che avrebbe voluto tornare a cremona ( se questo fosse vero non si sa ), ..è stato ARRESTATO dalla polizia serba con altri 4 pezzenti jihadisti .

RISPONDI