Documenti falsi e finta nazionalità bulgara: nei guai pregiudicato albanese

0
Bsnews whatsapp

Documenti falsi dell’auto, assicurazione, bollo e persino la patente di guida. Di vero c’era solo che era alla guida di una Volkswagen Golf. Mercoledì pomeriggio un albanese, che però si spacciava per bulgaro, è stato fermato per un controllo di routine dalla Polizia Locale a Vighizzolo di Montichiari.

Grazie al collegamento in tempo reale con i database del Viminale, gli agenti hanno scoperto che l’auto sulla quale viaggiava lo straniero non aveva l’assicurazione e che i documenti d’identità forniti dall’uomo erano falsi, come la sua nazionalità.

In realtà il cittadino albanese era già stato espulso dall’Italia in seguito ad una condanna di quattro anni per droga ma è riuscito a tornare in Italia clandestinamente. Ora è stato denunciato per guida senza patente ed esibizione di documenti assicurativi falsi. Processato per direttissima è stato condannato a un anno e due mesi di carcere tramutati nell’espulsione dal territorio italiano. La Golf è stata quindi sequestrata.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Se lo straniero rientra illegalmente nel territorio italiano prima del termine previsto dal provvedimento di espulsione (generalmente il termine è da 3 a 5 anni) è perseguibile penalmente per il reato di ingresso e soggiorno illegale nel territorio italiano.
    D.Lgs. 286/98, Titolo II, Capo II.

RISPONDI