Champions League, l’An agguerrita per la trasferta di Kragujevac

0
Bsnews whatsapp

Con i giochi ancora aperti per la conquista dell’ultimo posto che vale il passaggio alla Final Six, l’An Brescia si appresta ad affrontare la trasferta di Kragujevac con il coltello tra i denti: mercoledì, alle 18, la squadra di Sandro Bovo sarà ospite del Radnicki per la settima giornata della fase preliminare di Champions League, e l’obiettivo è centrare il bersaglio grosso. Le calottine bresciane sono chiamate a una prova di grande carattere per portare a casa tre punti fondamentali per rimanere in corsa per le finali di fine maggio: la classifica del girone parla di un Recco a punteggio pieno e praticamente irraggiungibile, gli ungheresi dell’Eger secondi con 10 punti, i detentori del titolo – e qualificati come squadra che ospita l’epilogo del torneo – del Barceloneta, terzi, a 8 punti, Kragujevac, quarto, a 6, l’An con 5 punti e ultimo l’Olympiacos a 4. Dunque, un quadro abbastanza chiaro, con l’Eger che è nel mirino non solo di Brescia e dei serbi di Stevanovic, ma anche della stessa formazione greca che, proprio mercoledì, riceverà il team magiaro. In ogni caso, non è assolutamente tempo di calcoli: dopodomani, Presciutti e compagni dovranno sfoderare la stessa determinazione e la stessa efficacia offensiva messe in mostra all’andata, quando, grazie a un eccellente dinamismo fatto di continue ripartenze, sfiancarono gli avversari chiudendo con tre gol di vantaggio (9 a 6) e concretizzando l’unico successo, fin qui, conquistato in Europa.

«È un appuntamento decisivo – queste le parole del tecnico biancazzurro, Bovo -, se vogliamo rimanere in lizza per la qualificazione, dobbiamo fare bottino pieno. Sarà difficile, e lo sappiamo bene: già quando sono stati definiti gli schieramenti della fase preliminare, abbiamo capito che il cammino sarebbe stato molto duro. Comunque, abbiamo i mezzi per potercela fare, e lo abbiamo dimostrato nei turni precedenti, a partire dall’ultimo col Recco. Loro ci sono superiori nella forza fisica e, per questo, dovremo farli nuotare, dovremo imporre un ritmo molto intenso, con un pressing asfissiante in difesa».

«Come in tutti i match di Champions – afferma il francese dell’An, Michael Bodegas -, sarà dura, ma noi dobbiamo portare a casa i punti necessari per continuare la corsa alle finali di Barcellona. Kragujevac è senz’altro un campo difficile e sarà necessario riproporre la stessa performance della gara d’andata. Nell’ultimo mese, abbiamo affrontato tante partite di alto livello e questo ci è servito per migliorare la nostra condizione, per essere pronti a far fronte alle difficoltà; senza dubbio, però, dovremo andare al massimo, dando il cento per cento in ogni azione». 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI