Metalleghe, vittoria di cuore a Bergamo. Ora ci si gioca lo scudetto ai playoff

0
Bsnews whatsapp

L’ultima giornata della Regular Season ha assegnato il settimo posto a Metalleghe Sanitars davanti al pubblico del Pala Norda e al termine di una gara avvincente che ha visto Montichiari emergere dopo un inizio difficile e farlo alla grande, con una prova di gruppo strepitosa. Ora per Montichiari il cammino nei play off porta a Casalmaggiore, dove “venderemo cara la pelle, scendendo in campo con l’atteggiamento di sempre”, dice coach Barbieri. “La vittoria di stasera è l’ennesimo premio per questo gruppo di atlete e per tutto il lavoro che hanno fatto. Oggi hanno messo in campo tecnica, cuore, umiltà e coraggio. Tutte doti che hanno e che hanno permesso loro di venire fuori da un momento difficile. Poco importa quale sarà il nostro avversario, lo affronteremo con lo spirito di sempre”.

Biancorosse in campo con Dalia e Tomsia, Olivotto e Gioli al centro, Brinker e Vindevoghel in banda e Carocci libero.

Stefano Lavarini è partito con Radecka incrociata a Plak; Melandri e Paggi al centro; Loda e Blagojevic in banda e Merlo libero.

Plak si fa subito sentire e Bergamo vola 4-0, costringendo Barbieri alla sospensionre. Montichiari riordina le idee, si fa sotto e prova a contenere Plak, implacabile con 10 punti personali. Il set viaggia più equilibrato dopo il time out tecnico: Foppa è più determinata in difesa, mentre le biancorosse cedono a qualche incertezza e giocano più contratte. Il vantaggio aumenta fino a 17-12. Montichiari si avvicina 20-17, ma su turno di battuta di Sylla, dentro per Loda, Plak non concede nulla e il muro di Bergamo fa il resto: 25-18.

Si riparte con Montichiari più concreta che passa in vantaggio 7-3, ma non riesce a capitalizzare e, su turno di battuta di Plak che mette in difficoltà la ricezione biancorossa, Bergamo trova pareggio e sorpasso con Blagojevic e Sylla per l’8-7. Il set si fa intenso: Metalleghe tiene la concentrazione e la calma e conduce 20-17, ma subisce una rimonta incredibile fatta a suon di muri. Foppa pareggia a 21 e si va di punto in punto, fino all’intuizione di Barbieri che inserisce Saccomani e Serena sul 23 pari. E’ proprio di Saccomani il muro del 25-23 che pareggia i conti.

Montichiari riesce a contenere Plak e trova in Tomsia e Olivotto un bella varietà di colpi in avvio di terzo set; Bergamo di nuovo con Loda in campo per Sylla, arriva al time out tecnico sotto di 4 punti. Vindevoghel preziosa in seconda linea e efficace con palle intelligenti in prima, guida assieme al muro di Olivotto la cavalcata fino al 18-10. Lavarini prova Mori in regia e Mambelli per Balgojevic, ma è tutto il gruppo biancorosso ora che gira a regime e non c’è niente da fare: Metalleghe chiude 25-17 con due attacchi di Gioli. Quarto parziale in equilibrio, con Bergamo che ritrova la carica di Loda, ma deve far rifiatare Plak per Sylla. In maglia biancorossa funziona ancora tutto: Vindevoghel fa la miglior partita della stagione – 13 punti per lei -, ma è tutta la squadra a mettere in campo testa e cuore. Montichiari chiude 25-18, con un finale di set condizionato da qualche momento di tensione per una decisione arbitrale contestata e culminata in cartellini gialli e rossi, con punto di penalizzazione per Bergamo, sempre grande avversaria.

 

FOPPAPEDRETTI BERGAMO -METALLEGHE SANITARS MONTICHIARI 1-3 (25-18; 23-25; 17-25; 18-25 )

Il Tabellino:

Foppapedretti Bergamo: Mori , Deesing n.e., Loda 11, Paggi 6, Blagojevic 11, Merlo (L), Melandri 11, Radecka 3, Plak 24, Mambelli, Sylla 6. All. Lavarini

Metalleghe Sanitars Montichiari: Carocci (L), Dalia 3, Brinker 11, Tomsia 15, Alberti ne, Mingardi ne, Saccomani 1, Olivotto 11, Milani, Zampedri, Vindevoghel 13, Gioli 14, Serena. All. Barbieri

Bergamo: 72 punti, 25 errori, 3 ace, 8 battute sbagliate, 13 muri.

Montichiari: 68 punti, 11 errori, 2 ace, 2 battute sbagliate, 13 muri.

Note: durata set: 27’; 32’; 25’; 27’. Gli arbitri: Andrea Pozzato e Mauro Goitre

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI