Le fanno la broncoscopia e poi muore: aperto un fascicolo

0

I familiari, a cominciare dal figlio, vogliono vederci chiaro e si sono rivolti a un avvocato per presentare un esposto. La morte improvvisa di Teresa Scotuzzi, 77enne residente a Manerbio, avrà degli strascichi legali.

Tutto è partito da un esame cui, lo scorso 12 marzo, Teresa Scotuzzi è stata sottoposta presso l’ospedale di Desenzano del Garda, in seguito al quale la 77enne è deceduta. Chiamato ad occuparsi della vicenda, per stabilire se tra la morte e la broncoscopia c’è una relazione diretta, è il pm Gianmaria Pietrogrande che ha disposto un’autopsia sulla salma. 

Secondo quanto riportato sulle colonne di Bresciaoggi, che riporta la notizia nel numero di oggi, nell’ospedale di Desenzano, come da prassi in casi analoghi, è stata aperta un’indagine interna.
(red.)

Comments

comments

LEAVE A REPLY