Imu impianti risalita, Lega: ora legge per stop a imposta

0

“È urgente un intervento legislativo del governo per scongiurare l’Imu sugli impianti di risalita, l’imposta è una minaccia per la nostra montagna e per il turismo”. I deputati Filippo Busin e Davide Caparini si appellano a Padoan dopo che il dicastero, in risposta a un loro question time in commissione Finanze, ha chiarito (vedi allegato) che “un’eventuale esenzione degli impianti necessiterebbe di un’apposita previsione legislativa, in relazione alla quale andrebbero valutati anche gli effetti in termini di impatto sull’erario”. Busin e Caparini  chiedevano al governo di chiarire che “le stazioni filoviarie, funicolari e funiviarie” sono da ricomprendere nella categoria catastale E1 (“Stazioni per servizi di trasporto”) e non in quella commerciale (D/8, quindi soggetta al pagamento dell’imposta), come invece stabilito da una recente sentenza della Corte di Cassazione. “Un fulmine a ciel sereno per gli operatori costretti anche a farsi carico degli arretrati di anni, visto che la Cassazione ha rovesciato le sentenze dei primi due gradi di giudizio – dicono gli esponenti del Carroccio –. Una mazzata mortale per la montagna e per molti gestori, che saranno costretti a chiudere per l’insostenibile peso di imposte che arriveranno fino a 50mila euro all’anno. L’Imu sugli impianti di risalita peserà soprattutto sulle Regioni a statuto ordinario che hanno nel turismo montano una larga parte del proprio indotto. Il governo ponga un freno a questo sciacallaggio fiscale sulla pelle della nostra montagna”.

Comments

comments

LEAVE A REPLY