Writer tedeschi in trasferta per imbrattare Brescia: fermati e denunciati

0
Bsnews whatsapp

La Polizia Locale di Brescia non abbassa la guardia nei confronti di chi imbratta muri e deturpa gli arredi urbani. Nella mattinata di mercoledì 1 aprile, grazie alla segnalazione di un cittadino, gli agenti sono riusciti a bloccare tre writer all’interno del parco Tarello.

La pattuglia, arrivata sul posto, ha sorpreso tre ragazzi maggiorenni di nazionalità tedesca mentre stavano sporcando un muro.

I tre giovani, dopo essere stati identificati, sono stati accompagnati al Comando. Nella loro automobile, una Mercedes con targa tedesca, gli uomini della Polizia Locale hanno trovato un centinaio di bombolette spray e tre macchine fotografiche. Nelle memorie delle fotocamere gli scatti di altri graffiti, realizzati probabilmente dai tre in altri luoghi della città e che ora sono al vaglio del Nucleo di Polizia Giudiziaria.

Il materiale è stato sequestrato come corpo del reato e i ragazzi sono stati denunciati per imbrattamento. “Un lavoro costante, quello della Polizia Locale, che ha permesso nell’ultimo anno e mezzo di denunciare più di cinquanta writer per aver sporcato i muri della città”, ha dichiarato l’assessore alla Sicurezza Valter Muchetti. “Il contrasto di questi fenomeni è una priorità per la nostra amministrazione e i risultati, ottenuti anche grazie a indagini capillari al di fuori del territorio bresciano, dimostrano il grande impegno degli agenti e la grande attenzione profusa per salvaguardare il decoro urbano, patrimonio di tutti.”

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. se vado controcorrente? Lo so che la legge lo vieta, ma dalle foto non sono male i murales. Brescia è così brutta, grigia e anonima che un po’ di colore non le starebbe male. Piuttosto che quell’oscenità del bigio… e non parlo di politica ma del fatto che è una statua brutta. Non per nulla era destinata all’Eur ma fu scartata perchè ”venuta di pessima fattura”. Con questo non giustifico i tedeschi. Potremmo noi fare un concorso per abbellire un poco la cittadina più bruttina d’Italia. Lo dico con affetto, ma quello che è vero è vero!

  2. Di questo fatto, spero che se ne ricordino i giornali tedeschi quando scrivono tutti quei bei articoli contro il degrado dell’italia.

  3. La colpa di questi crukki è di aver svegliato dal torpore che lo avvinghia il nostro assessorissimo alla (in)scicurezza Muchetti. Caspita ma lo volete far riposare…. Speriamo non abbia problemi nel riappisolarsi.

RISPONDI