Doppia medaglia d’oro in Germania per la piada bresciana di Amarcord

0
Bsnews whatsapp

Si sono appena concluse le premiazioni dei DLG Awards 2015, una delle kermesse più prestigiose a livello mondiale, nonché il più antico concorso per il settore food & beverage, la cui prima edizione risale ben al 1950, organizzati, come ogni anno, dalla Deutsche Landwirtschafts Gesellschaft, la Società Tedesca d’Agricoltura e Gastronomia con sede a Berlino (D), organizzazione leader a livello europeo per la promozione della qualità nel settore alimentare.

Il DLG Awards, giunto ormai alla sua 66a edizione, ha visto, anche quest’anno, come sempre, una nutrita partecipazione: 12.000 aziende partecipanti da tre continenti (Europa, Asia ed Africa), con 27.000 prodotti in concorso. 21 le categorie premiate per il 2015 (birre, acque, superalcolici, caffè, ecc.). Sono invece solo 283 in tutto le aziende premiate con la Medaglia d’Oro (Goldener Preis); per l’Italia solo 8, premiate ed inserite fra le eccellenze gastronomiche mondiali per il 2015. Una di queste è proprio Amarcord, la nota padineria bresciana fondata dai fratelli Massenza nel 1996, che non si accontenta di conquistare una Medaglia d’Oro, ma bensì due: Oro come migliore Piada (nella categoria Pani, Pasticceria e derivati dei Cereali) ed Oro come migliore Piada Biologica (nell’apposita categoria Prodotti Bio).

"È la nostra prima partecipazione al DLG Awards di Francoforte, ed il risultato è oltre le nostre più rosee aspettative" dichiara Simone Massenza, patron di Amarcord, "Abbiamo presentato per la prima volta in un concorso due prodotti; la nostra versione della Piada tradizionale Riminese, e la nostra esclusiva Piada Light, i due impasti, che, stabilmente e giornalmente, produciamo freschi, lavorandoli ancora oggi a mano. Due Medaglie d’Oro, due massimi riconoscimenti, due premi internazionale nello stesso concorso. È il massimo!". Amarcord non è nuova a questi successi; solo nell’ultimo anno è stata premiata in campo internazionale ben quattro volte, portando a Brescia, per la prima volta nella storia cittadina, oltre alle due Medaglie d’Oro di Francoforte, le 3 Stelle d’Oro dell’Oscar del Gusto di Bruxelles (B) e la Medaglia d’Argento agli Oscar di Panificazione di Londra (GB).

"Alle volte, in questi concorsi internazionali, ci sentiamo un po’ un nano in mezzo ai giganti; siamo una piccola bottega artigiana, e siamo fieri di esserlo. Ancora oggi, come quando abbiamo iniziato, produciamo ogni giorno, con passione, le nostre piade fresche, artigianali per davvero, selezionando, personalmente e scrupolosamente, ogni materia prima che utilizziamo ed offriamo ai nostri clienti". I’Award tedesco, oltre ad essere il primo concorso internazionale per il food & beverage, possiede un altro primato; è anche l’unico dove non si valuta il prodotto solo in base al gusto, all’equilibrio ed all’analisi sensoriali fatta alla ceca da professionisti (degustatori, assaggiatori, sommelier e chef), ma anche attraverso un’analisi di laboratorio atta a controllare la veridicità e la qualità delle materie prime utilizzate e quanto il prodotto sia sano dal punto di vista dietetico (presenza di grassi saturi, conservanti, coloranti, ecc.).

"È una nuova riprova che stiamo continuando a lavorare sulla strada giusta, nel segno dell’Eccellenza e del Made in Italy, della ricerca in campo gastronomico, riuscendo a coniugare tradizione ed innovazione. Siamo orgogliosi di poter nuovamente affermare, a tutti i nostri affezionati clienti, di fare la migliore Piada al mondo, e per la prima volta di fare anche la migliore Piada Biologica!". Le Piade dell’Amarcord, pur non essendo tradizionalmente un prodotto locale, sempre nel 2015, sono state riconosciute anche nel bresciano fra i prodotti enogastronomici più interessanti e rappresentativi ed inserite nel Consorzio Eccellenza Provincia di Brescia e nella Strada del Vino e dei Sapori dei Colli dei Longobardi.

"Abbiamo ottenuto, dal risultato congiunto dell’analisi di laboratorio, con quella sensoriale, 98/100 punti per entrambi i nostri prodotti; la conferma dell’alta gamma delle materie prime che utilizziamo e dell’eccezionalità del nostro prodotto, del nostro concetto di Street-Food all’Italiana che continuiamo ad offrire, 7 giorni su 7, a tutti quelli che avranno la bontà di venirci a trovare".

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI