Locale di Lonato e Bedizzole: buoni risultati, ma mancano agenti

0

La collaborazione tra i Comuni di Lonato del Garda e Bedizzole, nel Servizio intercomunale di Polizia Locale, ha consentito anche nel 2014 la migliore gestione delle operazioni e maggiore sicurezza pubblica, sia in termini di prevenzione che di repressione. Tanti gli ambiti in cui gli agenti della Polizia Locale intervengono su un ampio territorio, in totale circa 96 kmq. «In generale, i dati del 2014 – annuncia il comandante Patrizio Tosoni – rivelano un miglioramento delle attività svolte dalla Polizia Locale, nell’ambito del Servizio intercomunale. Grazie a strumenti sempre più sofisticati e all’avanguardia, all’ampliamento dei sistemi di videosorveglianza e a un miglioramento continuo dei servizi, le attività di prevenzione e contrasto sono sempre più efficaci e garantiscono una maggiore sicurezza stradale e civile».

 

Nei due comuni bresciani, che insieme contano circa 30mila abitanti, le pratiche amministrative gestite lo scorso anno dalla Polizia Locale sono state 2.636 (in aumento rispetto alle 2.577 del 2013). I sinistri stradali rilevati sono stati 105 (98 nel 2013); 57 le patenti ritirate e 153 i sequestri amministrativi di veicoli (contro i 123 del 2013); circa 23.000 verbali sono stati emessi per violazioni del codice della strada, oltre cento quelli emessi per irregolare smaltimento rifiuti sul territorio. Su un totale di 436 informative di Polizia giudiziaria (367 nel 2013) inoltrate alla Procura della Repubblica, 95 persone sono state denunciate a piede libero e 11 arrestate per diversi reati (erano 6 nel 2013). Tra i principali reati contrastati si segnalano: spaccio di droga, furto, ricettazione, porto abusivo di armi, stalking (atti persecutori), violenze familiari, favoreggiamento di prostituzione… e molti altri.

La collaborazione della Polizia Locale, oltre che con tutti gli uffici comunali, anche con i Carabinieri delle due stazioni e con la Guardia di Finanza di Brescia, ha permesso il buon esito di molte operazioni, in particolare nella lotta all’immigrazione clandestina e alla microcriminalità sul territorio.

«Il controllo costante con le pattuglie stradali in diversi punti – sottolinea il comandante Patrizio Tosoni – è un lavoro che viene portato avanti quotidianamente dai nostri agenti, anche con l’impiego di strumentazioni elettroniche di controllo sulla regolarità dei veicoli in transito; solo con l’impiego di tali strumentazioni, è stato possibile rilevare lo scorso anno, grazie alle nuove apparecchiature, tre veicoli rubati, venti non assicurati e 300 senza revisione, tra Lonato e Bedizzole, senza contare i numerosi altri veicoli rubati rinvenuti, veicoli non assicurati e non revisionati, rilevati mediante i controlli tradizionali».

Purtroppo, attesta il comandante, «il problema è che lavoriamo tutt’oggi sotto organico. Il personale operativo in strada è composto da dodici agenti, di cui sette a Lonato e cinque a Bedizzole. Cui si aggiungono, per i due comuni, altre cinque risorse tra servizi interni e amministrativi».

Comments

comments

LEAVE A REPLY