Metalleghe Sanitars, il sogno dei playoff finisce contro Pomì

0
Bsnews whatsapp

Si decide al tie break Gara 2 dei quarti di finale di Play off e finisce in favore di Casalmaggiore che conquista il passaggio alle semifinali con una doppia vittoria su Montichiari. Il PalaGeorge si è fatto sentire – tanti anche i tifosi rosa – ma è la grinta in campo che ha reso la partita davvero memorabile, con Pomì in rimonta da 0-2 e Montichiari sempre in partita. L’avventura di Metalleghe Sanitars nel suo primo campionato di A1 finisce qui, con l’onore di avere messo paura alla seconda forza del campionato e senza rimpianti.

“Siamo scesi in campo come sempre con la voglia di vincere e non è stato un calo psicologico ad aver determinato l’esito del match, ma un discorso legato alla tecnica e alla tenuta fisica. Skorupa è stata brava a reimpostare il gioco, dopo i primi due set in cui il nostro muro l’ha messa in difficoltà. L’inserimento di Bianchini ha dato poi una sferzata tecnica notevole quando le forze sono venute a mancare: è stata efficace sia in battuta che in attacco”, commenta Leonardo Barbieri.

Imma Sirressi, libero casalasco, fa i complimenti alle avversarie biancorosse: “Abbiamo dovuto rischiare tantissimo, sennò con la difesa messa in campo stasera, avremmo subito anche nel terzo set”.

Per Simona Gioli “Se il campionato fosse più lungo, ci toglieremmo altre soddisfazioni: siamo cresciute tanto come modo di lavorare e siamo diventate un bel gruppo. Ora possiamo goderci i risultati di quest’anno e cominciare a pensare all’anno prossimo”.

Le fa eco coach Barbieri: “Le soddisfazioni del campionato sono state tante, ma una su tutte per un allenatore è vedere il gruppo che viene ad allenarsi sempre col sorriso. Abbiamo lavorato tanto e si è visto nella crescita  durante la stagione e l’abbiamo fatto sempre divertendoci”.

Coach Barbieri schiera Dalia e Tomsia, Olivotto e Gioli al centro, Brinker e Vindevoghel in banda, con Carocci libero. Mazzanti risponde con Skorupa al palleggio e Ortolani opposta, capitan Tirozzi e Gennari attaccanti di posto quattro, Stevanovic e Gibbemeyer centrali, Sirressi libero.

Il primo set parte con un 4-0 di Metalleghe che fa capire subito di non avere nessun timore. Pomì si riprende in fretta: pareggia grazie al solito efficace servizio e alle botte di Stevanovic e Gennari e si procede palla su palla. Montichiari forza in battuta, ma è il muro biancorosso che permette il vantaggio 19-14 e 21-17. Dalia si appoggia molto a Gioli e Tomsia in attacco; Brinker e Olivotto bloccano la strada alle palle di Casalmaggiore, che inserisce Bianchini per Ortolani. Il finale è ad alta tensione, con Casalmaggiore che si fa sotto, ma Brinker (7 punti per lei di cui 3 muri) conduce l’affondo e mette in cassaforte il primo set 25-23.

Secondo parziale con Pomì sempre aggressiva in battuta – resta in campo Bianchini – e con Montichiari precisa e ordinata; subisce un break e va sotto 4-7, ma con grande lucidità costruisce il recupero e dal 7 pari è di nuovo un match in grande equilibrio. Dentro Alberti per Olivotto; Vindevoghel al top della forma con muri e attacchi sia tirati che piazzati: la partita è entusiasmante. Nessuna delle due squadre vuole mollare e la grinta le guida fino al 21 pari, dopo un paio di scambi mozzafiato. Pomì riesce a sfuggire 23-21 e Montichiari annulla tre set ball con Brinker,Tomsia e Gioli. Con una freddezza pazzesca, Vindevoghel (60% in attacco per lei nel set) va a segno in lungolinea al primo set ball ed è 27-25, 2-0 per Montichiari.

Pomì non cede alla paura e rischia tutto. Sotto 5-1 nel terzo set, Barbieri ferma il gioco, ma Casalmaggiore ha ritrovato il muro e mette in difficoltà la ricezione di Metalleghe con i servizi di Tirozzi (2 ace in un turno di battuta infinito). Altro time out sul 8-3, ma la serie di servizi vincenti delle casalasche rende davvero dura la rimonta, nonostante la grinta non manchi. Dentro Serena anche in prima linea, i parziali segnano 11-17 e 14-20. Dalia e compagne stanno in partita e riducono il gap, ma Pomì allunga con Bianchini, fresca e spietata: 18-25  e 2-1.

Si riparte con Alberti in campo e con un paio di incertezze biancorosse che portano Pomì sopra 8-4 e 12-9 al time out tecnico. Montichiari subisce il ritorno di Pomì che forza tanto in battuta – saranno 11 gli ace finali; Barbieri inserisce Olivotto e Saccomani, ma Casalmaggiore si ricorda che è lei a dover vincere il set e preme con i colpi di Tirozzi e Gennari per il 25-16 finale.

Nel tie break Pomì trova in Bianchini una finalizzatrice lucida e senza un briciolo di paura. Si cambia campo con le casalasche sopra di 3 punti, ma Montichiari recupera e pareggia. Ancora Bianchini in attacco e un turno di servizio di Tirozzi fanno la differenza: 15-9 e semifinale per Casalmaggiore.

 

METALLEGHE SANITARS MONTICHIARI – POMI’ CASALMAGGIORE  2 -3 (25-23; 27-25;18-25; 16-25; 9-15)

Il Tabellino:

Metalleghe Sanitars: Carocci (L), Dalia 4, Brinker 15, Tomsia 20, Alberti 2, Mingardi ne, Saccomani, Olivotto 2, Milani ne, Zampedri, Vindevoghel 14, Gioli 17, Serena 1. All. Barbieri

Pomì: Ortolani, Skorupa 9, Bianchini 15, Sirressi (L), Gennari 17, Quiligotti ne, Gibbemeyer 18, Agrifoglio ne, Klimovich ne, Stevanovic 12, Tirozzi 18. All: Mazzanti

 

Montichiari:  75 punti, 25 errori, 3 ace, 9 battute sbagliate, 12 muri.

Casalmaggiore: 89 punti, 20 errori, 11 ace, 9 battute sbagliate, 14 muri.

Note: durata set: 28’; 32’; 24’; 24’; 

Gli arbitri:Umberto Ravallese e Gianluca Cappello

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI