La Provincia di Brescia da zero a 30 milioni grazie all’intesa con la Regione

0

Nel giro di una giornata la Provincia di Brescia è passata da zero risorse a 30 milioni di euro. Merito dell’incontro avvenuto ieri tra il governatore della Regione Lombardia, Roberto Maroni e il presidente dell’Unione province lombarde, Daniele Bosone.

Secondo l’accordo infatti le competenze attualmente in capo alle Province resteranno tali ad eccezione di tre aree: caccia, pesca e agricoltura. Il governatore Maroni inoltre si è detto pronto a finanziare le Province con 205 milioni di euro, di cui 10 saranno destinati eclusivamente al trasporto per i disabili e gli altri 195 milioni divisi tra gli enti di area vasta. A Brescia dovrebbero quindi arrivare 30 milioni di euro, suddivisi così: 22 milioni per il trasporto, 7 per la formazi0one professionale e il resto da accantonare per eventuali emergenze e altre voci di spesa.

Resta ancorsa da chiarire, invece, la questione esuberi e personale. Mottinelli al Giornale di brescia ha dichiarato che “l’ultima circolare interpretativa sembra confermare che per quest’anno nessuno sarà spostato o messo in mobilità – per poi concludere – ora si tratta di capire cosa intende fare la Regione”.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. giusto la politica può decidere in pochi minuti di muovere 205 milioni. Lasciamo deliberare al consiglio però prima di fare già i conti senza l’oste

  2. gli esuberi sesono tali vanno eliminati, anche se è una sofferenza lasciare a casa le persone. Ci sono scelte impopolari che vanbno fatte per il bene della comunità

LEAVE A REPLY