Polizia provinciale, cancellate tre sedi e 90 agenti trasferiti: è protesta

0
Bsnews whatsapp

Delle 11 sedi ne sono rimaste solo 8. Molti degli agenti della Polizia provinciale di Brescia sono in agitazione da venerdì quando, apparentemente senza preavviso, hanno ricevuto la lettera in cui si spiegava che la loro sede di lavoro cambiava dopo due giorni, cioè ieri. Aspre le critiche rivolte dalle sigle sindacali alla Provincia e al suo presdente, Pierluigi Mottinelli, ritenuto assieme all’assessore Diego Peli responsabile della soppressione delle sedi quando avrebbe potuto gestire in maniera diversa la situazione, sicuramente con più preavviso per i dipendenti.

Fino a venerdì le sedi della Polizia provinciale erano quelle di Brescia, in via Romiglia, Edolo, Breno, Sulzano, Toscolano Maderno, Salò, Desenzano, Vestone, Marcheno, Lograto e Pontevico. Al taglio sono sopravvissute Brescia, Desenzano e Vestone, mentre le sedi camune di Breno e Edolo verranno unite nel nuovo presidio di Berzo Demo. Se la decisione è stata per certi versi inevitabile, e comunque erano noti i programmi della Provincia (dove era stato aperto un tavolo di trattativa con i sindacati), a lasciare perplessi Funzione Pubblica Cgil, Cisl-Fp, Uilflp ed Rsu è il poco preavviso, oltre al fatto che sono rimaste inascoltate le richieste di mediazione. I sindacati denunciano che già da ieri gli agenti devono affrontare lunghi spostamenti dal loro luogo di residenza fino alla città per timbrare il cartellino, per poi tornare, ad esempio in alta Valtrompia, a svogere il proprio lavoro di presidio. Stesso discorso si può fare per gli agenti della Bassa o dell’Alto Garda. Tra le altre cose è grave, sempre secondo i sindacati la mancanza di presidi che si verrà a creare in alcune zone dove imperversano i bracconieri.
(red.)

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. siamo solo all’inizio mi spiace per i dipendenti provinciali ma ne vedranno delle belle o purtroppo per loro delle brutte grazie ad una politica incapace e che pensa solo alle seggioline (loro)

  2. Invece di considerare gli sforzi di mantenere il posto di lavoro e le competenze …..si agita un polverone inusitato, senza cogliere dove viviamo …… : nessuno perde il posto di lavoro e qualche disagio è' minimale rispetto alle tragedia di tante famiglie che periodo il posto di lavoro . Vorremmo un poco di responsabilità per non dare l'idea che i dipendenti pubblici sono interessati solo ai loro diritti !

RISPONDI