A Brescia fa tappa il Roadshow dedicato alle aziende e alle sfide del mercato

0
Bsnews whatsapp

Integrare le tecnologie Cloud, Infrastruttura e Software per vincere nel business. E poi ancora: la flessibilità, le nuove tecnologie e la tradizione che evolve. Di tutto questo, e di molto altro ancora, si discuterà in occasione del 1° Roadshow dedicato all’innovazione d’impresa, in partenza il 23 aprile 2015 alle 15.30 presso il Museo Mille Miglia nel monastero di Sant’Eufemia di Brescia. Un’iniziativa pensata da Sme.UP, gruppo specializzato nella risoluzione delle complessità di business moderno, per fare luce sulle sfide più ambiziose che attendono le imprese italiane, chiamate a ridefinire processi e professionalità, sotto la guida dalle nuove tecnologie.

Un flusso inarrestabile, fatto di sistemi integrati per email marketing e social network, di software per la condivisione automatica di informazioni tra le aree d’impresa (ERP) e di programmi specifici per la raccolta e la diffusione di informazioni sui clienti (CRM). Per essere connessi al proprio business, sempre, e ovunque, grazie a un click. Il tutto, con la via leggera del cloud computing, l’«effetto nuvola» che ha rivoluzionato il modo di gestire le risorse informatiche. Un’innovazione irrinunciabile per imprese che intendono crescere sul mercato locale e globale, tanto che la recente ricerca pubblicata da IDC Predictions 2015: Accelerating Innovation – and Growth, ha stimato che nel 2015, il mercato globale dei servizi Cloud potrebbe raggiungere i 118 miliardi di dollari. Trend in continua crescita, a cui contribuisce attivamente anche l’Italia.

«Le aziende italiane, certifica Eurostat, sono seconde in Europa per l’utilizzo del Cloud computing, sistema diffuso nel 40% delle imprese, dietro alla sola Finlandia (51%) e con un netto distacco rispetto a Germania (11%), Francia e Austria (entrambe al 12%), Regno Unito (24%) e Irlanda (28%). Eppure, ancora tanto c’è da fare. Il Cloud è molto diffuso tra le imprese più grandi, ma le PMI, vero scheletro produttivo italiano, sanno di cosa stiamo parlando? Anche un territorio dinamico come quello bresciano, da sempre culla dell’imprenditorialità italiana, risente di un gap tecnologico che oggi non può più essere tollerato. Per questo abbiamo voluto dare avvio a un vero e proprio viaggio nell’innovazione d’impresa che ci permetta di fare chiarezza, approfondire, fugare ogni dubbio nei nostri piccoli e medi imprenditori, perché solo le aziende che sviluppano un approccio integrato alle tecnologie informatiche, potranno soddisfare le esigenze di competitività imposte dalla concorrenza nazionale e internazionale» – ha anticipato Silvano Lancini, Presidente di Sme.UP.

Il roadshow, infatti, sarà occasione per passare in rassegna i benefici ma anche i falsi miti legati alle nuove tecnologie per il business, come l’intrinseca non sicurezza del Cloud o la particolare complessità di integrazione di questi servizi con i propri sistemi Legacy. Secondo quanto emerso dal sondaggio Eurostat, infatti, poca conoscenza e tanta paura sono le barriere all’entrata più alte per il sistema delle nuvole informatiche, tanto che il 39% delle imprese ritiene che dietro all’uso del Cloud informatico vi sia il rischio di violazione della sicurezza e il 42% considera che la scarsa conoscenza di questi sistemi sia la causa principale del loro inutilizzo a livello europeo.

«Eppure, il cambiamento dei flussi di comunicazione intra ed extra aziendali, può rappresentare una grande opportunità per tutte quelle aziende che saranno disposte ad assumere modelli di lavoro smart, aumentando enormemente la produttività e riducendo i propri costi. Efficienze che oggi sono a un passo da noi, proprio grazie ai nuovi sistemi integrati» – ha ribadito Lancini, annunciando che nel corso dell’incontro, sarà dedicato ampio spazio ad alcune delle più interessanti soluzioni applicative firmate Sme.UP e IMB, come Sme.UP ERP, Sme.UP CRM e Linux on Power Systems, infrastruttura nata dal genio del colosso informatico americano per offrire scalabilità orizzontale e verticale a ogni impresa, ottimizzando i carichi di lavoro in un ambiente totalmente open source.

Quale migliore palcoscenico, dunque, per riannodare le fila tra presente, passato e futuro se non il Museo Mille Miglia, emblema di dinamismo e passione, sportivo e d’impresa? Alla fine dell’incontro, infatti, i clienti di Sme.UP saranno guidati a visitare il Museo Mille Miglia, culla di automobili rarissime e di un archivio storico unico al mondo, per un pomeriggio tutto dedicato alle grandi performance italiane.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI