Avances non corrisposte: la aggredisce e la minaccia di morte. Arrestato 52enne

0
Bsnews whatsapp

La vicenda nasce in un bar di Brescia dove un 52enne cremonese ha incontrato una 40enne bresciana. Per lui è scattata l’attrazione, lei però ha respinto da subito le avances senza dargli alcuna speranza. Peccato che nella mentre dell’uomo sia scattato qualcosa di malsano che lo ha spinto, per oltre due mesi, a perseguitare e minacciare (anche di morte) la donna.

Lei, una 41enne che abita nella zona nord della città, non si sarebbe mai immaginata di subire una persecuzione del genere con il 52enne che, dopo aver scoperto l’indirizzo della casa e del lavoro della donna, si è appostato più di una volta in strada nel tentativo di poterle parlare. Le ha spedito anche diversi regali, che però la donna non ha mai accettato. Spazientito dalla sua reticenza, l’uomo è passato alle maniere forti e un giorno ha tentato di aggredire la 41enne, che però è stata salvata da alcuni passanti che hanno assistito alla scena. Le conseguenze per la donna sono state molto pesanti, tanto che il medico le ha diagnosticato “attacchi d’ansia e di panico da stress”. Nel timore di essere aggredita ancora la donna non solo non riusciva più ad andare in ufficio ma aveva difficoltà in genere ad uscire di casa. E’ scattata la denuncia per atti persecutori, ma nemmeno questo ha fermato il 52enne, fino a che ieri i vicini di casa della donna, che lei stessa aveva informato di quanto accaduto in precedenza, l’hanno chiamata per informarla che l’uomo si trovava nel cortile del loro palazzo e stava cercando di entrare. A quel punto sono arrivati i carabinieri che hanno arrestato il cremonese e condotto in carcere in attesa del processo.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. scusate, fatemi capire. Ma se lei aveva denunciato, perchè lui era nel palazzo? quando la capiranno le forze dell’ordine che dopo le minacce arrivano le botte e in alcuni casi anche la morte? perchè una deve subire così tante umiliazioni proe paure pruima di essere ascoltata. e’ inutile piangere i morti, dobbiamo fare qualcosa mentre sono vivi…

  2. c’e’ un andazzo in giro…. e questi non sono alieni o marziani ma sono quelli che incontri L Bar e poi non ti puoi bere un drink in pace che ti vengono sotto casa e nell’androne di casa …. preferirei vivere in kenia

RISPONDI