Agnosine bike ancora nel segno del camuno Cristian Cominelli

0
Cristian Cominelli, foto da twitter
Bsnews whatsapp

Cristian Cominelli (Titici Factory Team LGL) ha vinto l’edizione 2014 quando l’Agnosine Bike è tornata proponendo il percorso storico con le tre scalate del Bertone. Ha vinto oggi, facendo sua anche la 15ª edizione ma soprattutto tenendo a battesimo quella che pare essere la chiave di volta della gara valsabbina che ora, con un tracciato così completo e da vero cross country, vuole fare il salto di qualità.

Un programma di giornata lungo ed intenso, per suddividere gli atleti per categorie in partenze separate così da gestire al meglio la corsa che si è svolta lungo i 4900 mt del nuovo e tecnico tracciato disegnato per l’occasione dai ragazzi dell’MTB Agnosine. I primi a regalare spettacolo sono i Master 4 che in gara 1 vedono la vittoria combattuta di Carlo Manfredi Zaglio (Racing Rosola) davanti al compagno Marco Gilberti e a Gianluca Bianchi (Stefana Bike). Natale Bettineschi (Boario) si aggiudica la Master 5 e l’orobico Claudio Zanoletti (Orobie Cup) vince tra i Master 6+ conquistando anche la leadership di categoria.

Chiara Teocchi (Bianchi i.Dro Drain) domina in campo femminile primeggiando nella categoria Elite davanti a Nicoletta Bresciani (Scott) mentre Corinne Casati (KTM Protek) si aggiudica la Junior femminile, Valentina Garattini (US Sellero) la Masterwoman1 e la compagna di squadra Daniela Poetini la Masterwoman2. “Un percorso bello, divertente e completo – ha commentato Chiara Teocchi al traguardo – sto rifinendo la preparazione in vista dei primi appuntamenti di coppa e grazie a percorsi e gare come questi posso migliorare e prepararmi al meglio.”

Gara 2 offre lo spettacolo delle giovani promesse dell’off-road nazionale con la vitoria di Nicola Carobbio (Team Bike Rocks) tra gli Allievi del 1º anno, Marco Gazzola (Bike Pro Action) tra gli Allievi 2º anno, Gabriele Zambelli (Team Bramati) tra gli Esordienti del 1º anno e Davide Zanoletti (Team Bike Rocks) tra quelli del 2º anno. Alice Franzosi (Manuel Bike) vince tra le Allieve 1º anno mentre Katia Moro (Pavan) si riconferma leader nel 2º anno, quindi Federica Parolotto (Todesco) si aggiudica la vittoria tra le Esordienti 1º anno.

Tocca quindi a Gara 3 chiudere con i fuochi d’artificio la seconda prova della Bresciacup ed è Fabio Zampese (Bike Pro Action) ad aggiudicarsi la Master 1, Enzo Gnani (Gnani Bike Team) la Master 2 e Alessio Bongioni (Giangi’s Bike) la Master 3. Tripletta del Titici Factory Team LGL tra gli Junior con Michele Cappelli che precede Marco Mazzuchelli e Luca Cerri. Ivan Zulian (Bike Pro Action) vince la Elitesport2 ed il giovane Cristian Vaira (US Sellero) si aggiudica maglia e vittoria nella Elitesport1. Finale entusiasmante con la categoria Open a regalare emozioni con la lotta per la vittoria tra Cominelli, il campione russo Sintosov, il giovane Vittorio Oliva (Carbonhubo) ed il “senatore” dell’Agnosine Bike, Igor Baretto (Scott R.T.).

Dopo due tornate sono Cominelli e Sintsov a prendere il largo mentre Baretto tentava di tenere il ritmo puntando al podio. Ma i colpi di scena si susseguono, giro dopo giro, e così nel finale Cominelli tenta l’attacco decisivo giungendo solo al traguardo completando le cinque tornate nel tempo di 01:19:42, a soli 11” giunge Anton Sintsov ed in grande rimonta Vittorio Oliva si aggiudica la terza piazza davanti a Igor Baretto ed al giovane Stefano Bollardini (Titici Factory Team LGL) primo under 23 al traguardo. “Devo fare i complimenti ai ragazzi dell’organizzazione perché non è facile trovare percorsi di tale livello a livello regionale – ha commentato Cominelli – oggi ci tenevo a far bene, ma ancora di più a vincere perché quella di Agnosine è per me a tutti gli effetti una gara di casa.”

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI