Imam arrestato, la comunità pakistana di Brescia: chi sa qualcosa denunci

0

Anche la comunità pachistana di Brescia non resta indifferente alla notizia dell’«imam» di Bergamo  arrestato nell’ambito della maxi inchiesta antiterrorismo della procura di Cagliari.

Sconvolge soprattutto il presunto omicidio di una coppia musulmana «infedele» che Muhammad Hafiz Zulkifal avrebbe commissionato tra Brescia, Bergamo e Milano. E i presunti sicari – emerge dalle intercettazioni riportate dal Corriere della Sera – sarebbero passati anche da Brescia.

Su questi fatti Mahfooz Safdar, referente della comunità pachistana e della moschea di via Volta, si dice assolutamente all’oscuro, specificando al quotidiano sia di non aver mai visto l’imama nello spazio di via Volta, né di aver mai sentito parlare di una coppia scomparsa, ma poi ribadisce che «Se è successo davvero, allora chi sa qualcosa deve parlare. Adesso. I responsabili per primi: meglio che confessino alla polizia».

Mahfooz fa poi un appello ai connazionali: «Parlate con le forze dell’ordine. Se ricordate qualcosa bisogna dirlo». Categorica anche la sua opinione rispetto alla motivazione che l’imam avrebbe fornito per giustificare il crimine, e cioè averlo fatto per Dio. «Se qualcuno uccide in nome della religione allora, glielo assicuro, non è un musulmano. Noi non siamo così» tuona Mahfooz.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. A Brescia nelle moschee tutte le preghiere ed il SERMONE vengono fatte SOLAMENTE in lingua italiana ???? X favore chi lo sa mi dia una risposta !!!! Visto che TUTTI vivono in Italia tutti dovrebbero conoscere la nostra lingua !!! Mi auguro che questa obbligatorietà sia stata accettata da tutte le comunità islamiche !!!!!!!

  2. Conoscere la lingua è un conto. Altro è la professione di una fede o la liturgia che ad essa si associa. In Sud Tirolo (per noi italiani si tratta dell’Alto Adige…) la Messa viene celebrata in lingua tedesca, austriaca se preferite chiamarla così in quel luogo. Se sei lì in villeggiatura o per lavoro, ti sorbisci la Messa non in italiano, ascolti, partecipi e te ne torni a casa o in albergo con tanto di bendizione…in tedesco. Ovviamnete, senza che nessun italiano abbia nulla da obiettare.

  3. Chissà perché non sanno mai nulla quando qualcuno viene pizzicato…avran forse paura delle ritorsioni di qualcuno che ne ha piene le tasche?! Speriamo succeda presto!

LEAVE A REPLY