Millenium parte bene, ma S. Lazzaro rimonta e ha la meglio

0

Le bresciane giocano 3 set entusiasmanti ma al momento di chiudere il match si fanno incredibilmente rimontare: Coveme vince al tie-break e supera Millenium in classifica.

 

Coach Nibbio mischia le carte in tavola del suo starting-six: Zamora ritrova il ruolo naturale di opposto, De Stefani e Biava in banda, Dall’acqua e Raccagni al centro, Perroni libero e Galtarossa al palleggio. Al via però è la Coveme a prendere spazio 3-6, lanciando forte e chiaro il segnale che sarà una partita tutta da sudare. In uscita dal primo tempo tecnico (5-8) le lombarde si rinfrancano e impattano 9-9. La ricezione tiene, Galtarossa imposta, De Stefani e Zamora macinano punti: 16-13. Baldi entra per la battuta. Tutto fila liscio per le padrone di casa, che possono contare su una De Stefani scatenata (27 punti e 59% di efficacia offensiva) micidiale anche in battuta, ed è proprio lei a chiudere il set con 2 ace consecutivi 25-18.

Sull’onda del primo, Millenium comincia alla grande anche il secondo set 8-3, ogni reparto fa il suo e Zamora mette a terra la palla del 16-13. Millenium e Coveme si scambiano il favore di sbagliare ben 7 battute per parte in questo parziale, ma Brescia è astuta a sfruttare ogni imprecisione dell’avversario. Le padrone di casa hanno una marcia in più e volano 25-21.

Nel terzo parziale le emiliane battono un colpo 1-4, le lombarde rispondo pareggiandole e ribaltando 8-7. Sempre con il gioco in banda Millenium è pericolosa e allunga con un convincente 16-11 e 21-18. Sul 24-21 si consuma il dramma sportivo perché Brescia concede alle avversarie di pareggiare. La palla diventa pesante, il braccio trema e Millenium inciampa su se stessa. Il 25-27 è una ventata di ottimismo per le avversarie.

Infatti sarà San Lazzaro a dominare il quarto set. Le bresciane non creano più gioco e sono irriconoscibili rispetto ai primi 3 set. Dentro Rossi per Galtarossa ma Povolo è perfetta in ricezione, Visintini, Spada e Antonucci trovano gli spazi che prima non avevano, aiutate dal muro bresciano che fa acqua. Le emiliane pareggiano rapidamente i conti 15-25.

Nulla sembra poter invertire l’inerzia del match, anche perché ora Millenium non è più pericolosa dai 9 metri (90% di ricezione positiva per San Lazzaro nel tie-break), e le potenti attaccanti emiliane non si tirano indietro. Eppure Millenium parte 3-0, ma subisce un break di 5 punti che rimette in discussione tutto, una timida reazione a muro non basta per agguantare le ospiti. Finisce 11-15.

Millenium scivola al quarto posto e l’obiettivo play-off si fa più lontano, ora Zamora e compagne dovranno vincere le ultime due gare sperando in passo falso delle dirette concorrenti. Sugli altri campi, Cerea si schianta in casa sua 0 a 3 per mano di un San Donà scatenato, lasciando Brescia a +2 e San Lazzaro a +3; la capolista Montale perde 1-3 sul campo di Porcia, e quest’ultima diventa così a nuova prima forza del girone.

Comments

comments

LEAVE A REPLY