Picchia la moglie e si mette a giocare al pc, 55enne bresciano allontanato da casa

0

Non era la prima volta che la picchiava: da tempo subiva l’ira e la violenza del marito, tanto che aveva già sporto denuncia contro di lui  e avviato le pratiche della separazione. L’ultimo episodio si è verificato sabato 25 aprile: la donna, di origini rumene, che vive a Urago con il marito, un 55enne bresciano, e i figli, ha chimato la polizia intorno all’ora di pranzo, spaventata dalle ultime percosse e minacce subite. All’arrivo degli agenti l’uomo era ancora in casa e stava tranquillamente giocando al computer. Interrogato dagli agenti l’uomo si è mostrato nervoso e minaccioso, dichiarando di non aver nulla da aggiungere se non che “l’avrebbe strangolata non appena fossero rimasti nuovamente soli”. Alla luce  delle denunce sporte, considerate le ripetute minacce rivolte nei suoi confronti, anche alla presenza degli stessi agenti, la polizia ha chiesto che nei confronti dell’uomo venisse disposto l’allontanamento urgente dall’abitazione familiare. Sentita l’ l’Autorità Giudiziaria, il provvedimento è stato immediatamente adottato e notificato all’uomo, che si è trasferito a casa della madre. La donna ha rifiutato il trasferimento in una struttura protetta con i figli (in buone condizioni di salute): è stata quindi solo accompagnata al pronto soccorso.

Comments

comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY