Nomine Partecipate, Del Bono: Scarpa alla Mobilità e Dusina alla Centrale

28

Brescia Mobilità, Centrale del latte, Immobiliare Fiera e Fondazione Calzari Trebeschi: il sindaco ha reso noto i nomi designati dalla Loggia in alcune delle società partecipate e nella fondazione che organizza i "pomeriggi in San Barnaba".

A capo di Brescia Mobilità ci sarà Carlo Scarpa, professore di Economia politica all’Università statale di Brescia, che nel Cda sarà affiancato da Dionigi Guindani, Maurizio Sorrentino, Alessia Palmirani e Giorgio Taglietti (consigliere scelto dalla Lega Nord). 

I membri nominati invece per il Cda di Centrale del latte sono Franco Dusina, riconfermato alla presidenza, Gian Carlo Felicioli e Luciano Consolati.

Per il Cda di Immobiliare Fiera Del Bono ha nominato il geometra Gianfranco Peli

Per la Fondazione Calzari Trebeschi invece il sindaco ha scelto Chiara Monchieri e Luciano Paradisi

Un commento di Emilio del Bono in merito al Cda di Brescia Mobilità è riportato su Bresciaoggi: "Abbiamo voluto una presidenza di grande prestigio e abbiamo scelto una personalità molto apprezzata nel mondo accademico, un esperto di energia e mobilità. Gli abbiamo chiesto la disponibilità a collaborare a un lavoro intenso di integrazione ferro/gomma anche a livello provinciale con l’Agenzia del Tpl, e avrà come perno l’area metropolitana". In merito invece al nome scelto dall’opposizione, il sindaco ha rimarcato di aver per correttezza istituzionale lasciato un nome alla minoranza, anche nel Collegio sindacale, a differenza di quanto fatto dalle giunte Corsini e Paroli.
(red.)

 

Comments

comments

28 COMMENTS

  1. correttezza istituzionale diciamo spoils system alla "piddi-dicci" soprattutto per certi nomi da decenni nelle "pastoie politiche della provincia". Per le scelte e la loro giustificazione soprattutto non e’ detto che un professore universitario sia una "garanzia" per la guida di una azienda ANZI dalla teoria alla pratica c’e’ di mezzo un mare.. ma non e’ questo il caso ovviamente mi riferisco ad un’altra nazione

  2. Bravo Sindaco. Ancora una volta gente competente. Veda annabella, pastoie no, universitari no, per non parlare di Guindani (ottimo assessore alla Polizia locale, prima dello sceriffo con stani vestiti templari, ma è un parere personale). Ci fornirebbe nomi? All’esperto: ancora con ste storia? Ma lei si farebbe operare da uno studente al primo anno di corso di medicina o da chi ha già frequentato una sala operatoria per molti anni ed ha i numeri per farlo (e Guindani li ha ma è un altro parere personale)?

  3. purtroppo questi nomi entrano in organi che avvallano solo il lavoro di presidenti o AD nominati. Qui non serve operare nessuno…. e temo che molti studenti (capaci) possano svolgere con perizia e intelligenza questi compiti. Se poi si debbono dare cadreghine……

  4. ma questa Alessia Palmirani è forse figlia o parente di Palmirani già consigliere in Comune di Brescia……..
    Caro Bruno Marx….. beato te che ti accontenti e sei felice di sindaco tentenna
    Io speravo di meglio da questa amministrazione. Poi ci chiediamo perché i 5stelle continuano a crescere….

  5. La domanda è se Lei,bruno, si farebbe operare. Non vuole essere il mio un peana pro Guindani, non ne ha bisogno e la sua storia personale non ne necessita, è invece un tentativo di bloccare il qualunquismo da striscialanotiziafat toquotidianopentaste llato.

  6. Se lo dice lei. Guindani è capace in tutto. Un primario. Lunga vita al nostro, perché dopo di lui diluviera. O no? A me sembra una spartizione fatta per non scontentare l’Ibarruri nostrana. O no?

  7. Non so, a me piace ma sono consapevole che ci siano opinioni diverse che possono essere discusse in modo civile come stiamo facendo.

  8. diciamo che Guindani sia stato un ottimo assessore a sicureza e polizia locale, è parer suo…e non un dato di fatto…comunque dopo aver vissuto una vita in politica, uno a una certa età potrebbe avere anche la decenza di ritirarsi a vita privata e fare il pensionato anzichè continuare a vivere di nomine nelle partecipate per una gloria di cui si ha nostalgia…

  9. allora al bando ho partecipato pure io disoccupata come moltissime altre persone che sono laureate, che sono professionisti, esperti e quant’altro ! Allora dovrebbero spiegarci in modo trasparente ed onesto che i criteri sono sempre i soliti della lottizzazione politica. come molti super pensionati d’oro che anche il comune di brescia incarica per mega super consulenze. ma date lavoro e opportunita’ ai giovani se non ai giovanissimi perché ancora un po’ acerbi almeno tentare o dare una opportunita’ alla moltitudine di 30-40enni disoccupati e in cerca di qualsiasi occasione !!!

  10. "Avvocato esperto in cause del lavoro, separazioni, ed infortunistica stradale."
    Proprio quello che serviva nel cda di brescia mobilità

  11. ha da passà, a nuttata significa che finirà questa amministrazione, come finiscono u cupi pensieri notturni con l’arrivo della luce del giorno. Questo sindaco Tentenna diventa un coniglio mannaro del manuale Cencelli. non di questo abbiamo bisogno. Ci serve un sindaco non professionista della (mefitica) politica. O no?

  12. Povero Emilio, ormai stremato dalla spartizione, dal consociativismo, dalle cambiali politiche in scadenza, dallo stacco dei dividendi elettorali. Poltrone di platea, poltroncine di galleria persino gli strapuntini in loggione: gli alleati sono sempre lì da lui, al botteghino di ingresso nel teatro della politica dove i cittadini nemmeno conoscono il programma di ciò che verrà rappresentato, anche perchè molto è riservato…all’impr ovvisazione. Povero Emilio, con il vitalizio di ben tre legislature parlamnetari così lontano nel tempo.

  13. se questo è il livello delle nomine…. povera Brescia. W la partitocrazia, i buoni per tutte le stagioni e i figli d’arte…..

  14. Ah, dimenticavo. Fermi è ancora al suo posto ed il sodale Guindani viene riconfermato. Come avere ancora fiducia nelle parole del nostro sindaco (si cambia aria, spazio alla meritocrazia bla bla)?

  15. Due parole da parte di Claudio Bragaglio, che tante ne vide nella sua lunga carriera politica, non ci dispiacerebbero, soprattutto nei riferimenti al Manuale Cencelli, alla spartizione, alle cambiali elettorali, alla meritocrazia…

  16. Quante chiacchiere! Essendo "partecipate" e’ ovvio che siano delle decisioni "politiche". Valutazioni nel merito delle persone e non le solite noiose lamentele grilline dello stradivarius nostrano (?).

  17. allora riassumendo se posso permettermi e se mi sbaglio chiedo scusa: le nomine sono politiche per logiche politiche tra persone amiche comunque serie e professionali. Allora la presentazione fatta dal sig sindaco: "abbiamo voluto persone di grande prestigio… abbiamo scelto personalità molto apprezzate nel mondo accademico ecc …." suona piu’ come una giustificazione non richiesta ?

  18. potresti avere anche ragione ma se gli "altri" aspettano di vincere per la regola dell’alternanza a causa degli errori ecc di chi governa senza costruire un progetto ed un programma serio e concreto con persone di alto profilo serie ed oneste capita ancora la "storia delle carte di credito" ….. ogni riferimento e’ puramente casuale e non riguarda sicuramente brescia

  19. Io, stradivarius nostrano (cosa peraltro notoriamente impossibile con riferimento all’arte liutaria), ho commmentato nel merito tutte le nomine, conoscendo appunto i nominati. Ma giustamente la Redazione di BS News ha azzerato il mio commento: troppo puntuale e preciso trattandosi di singoli, benchè io mi assuma sempre la responsabilità delle informazioni (non bufale o illazioni) che nei commenti trasferisco a chi legge questa testata on-line. Ci si dovrà "accontentare", nel caso delle nomine delle controllate, di una conferenza stampa della consigliera pentastellata Laura Gamba. Ad Maiora.

  20. Caro censore e se invece che con pentastellati il popolo bue chiaccherino si confrontasse con il Pentateuco. So che Lei mi capisce.

LEAVE A REPLY