Grande partita per l’An Brescia: battuta Acquachiara 7 a 15

0

Un’An Brescia fortemente determinata s’impone con autorevolezza nell’andata della semifinale dei playoff 2014-2015: a Napoli, la squadra di Sandro Bovo supera la Carpisa Yamamay Acquachiara per 7 a 15 (1-3, 3-4, 2-4, 1-4 i parziali). Da parte del sette bresciano, una progressione che non ha lasciato scampo agli uomini di De Crescenzo, costretti a fare gli straordinari per stare vicini nel punteggio (nei primi due tempi), e poi messi all’angolo quando, nella seconda metà del match, Presciutti e compagni hanno piazzato l’allungo decisivo. Decisamente positiva la performance in copertura, con due reti subite in nove occasioni di inferiorità numerica e con i centroboa partenopei a soffrire tanto il pressing quanto la zona; per quanto riguarda l’attacco, quindici gol a una compagine di livello come l’Acquachiara, sono piuttosto eloquenti, e questo ad onta anche del 4 su 14 con l’uomo in più. Dunque, all’attivo dell’An una prova di qualità e di quantità (molto intenso il ritmo imposto lungo tutto l’arco del’incontro), che testimonia una notevole condizione e una continua voglia di crescita.

«Abbiamo giocato una grande partita – dice senza indugi, capitan Presciutti, oggi a segno due volte -, una prestazione degna di un appuntamento come la semifinale. Non era facile, contro di loro abbiamo sempre faticato, ma stasera siamo partiti subito grintosi e convinti dei nostri mezzi, e siamo rimasti concentrati fino alla fine. Davvero bene la difesa e poi l’intensità del nostro gioco – in particolare, le nostre ripartenze – ci ha permesso di prendere il largo. Anche nei frangenti poco favorevoli, siamo usciti come squadra e abbiamo risolto le difficoltà senza patemi. Insomma, direi che siamo entrati col piede giusto nella fase decisiva della stagione. Ora ci aspetta la trasferta  di Atene: andiamo per giocarcela, vogliamo onorare la Champions fino in fondo, faremo di tutto per non chiudere da ultimi il girone».    

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome