Ubi sostiene il Centro Studi Preistorici di Capo di Ponte in mostra a Expo

0

Ubi Banca, grazie alla collaborazione con la propria banca rete Banca di Valle Camonica, è tra i sostenitori del Centro Camuno di Studi Preistorici di Capo di Ponte che decorerà il padiglione A0 di Expo Milano 2015 “Nutrire il pianeta” con decine di scene di caccia, agricoltura, allevamento, ritualità collettiva collegabili alla produzione e al reperimento del cibo dell’arte rupestre camuna.

La facciata esterna del padiglione “zero”, quello che di fatto introduce la visita di tutta l’esposizione, sarà ricoperta da pannelli con le rappresentazioni di incisioni rupestri provenienti dal sito Unesco della Valle Camonica oltre che da altri siti archeologici Europei, Africani, Asiatici, e dell’Oceania nei quali il CCSP ha condotto campagne di ricerca e studio:  milioni di visitatori provenienti da tutto il mondo potranno così leggere su una striscia lunga oltre 40 metri ed alta un metro e mezzo  l’iconografia preistorica dell’arte rupestre, i “Pitoti”,  che racconta le modalità di nutrirsi del pianeta in epoca preistorica.

“Con questa iniziativa – dichiara Stefano Vittorio Kuhn, direttore generale UBI Banca di Valle Camonica – il Gruppo UBI Banca intende sottolineare il proprio stretto legame con le realtà culturali attive sul territorio, tra le quali il Centro Camuno di Studi Preistorici di Capo di Ponte riveste una primaria importanza. La vetrina di Expo Milano 2015 sarà senz’altro di grande utilità per far conoscere e promuovere l’intera Valle Camonica, le sue bellezze storico-artistiche e le sue prerogative di carattere culturale”.

 “L’eccellenza in campo artistico e culturale della Vallecamonica, le sue incisioni rupestri, primo sito Unesco in Italia, poste con grande evidenza sulla ‘porta d’ingresso’ ad Expo Milano 2015 sono il documento di come si nutriva il pianeta agli albori della preistoria. – dichiara Claudio Gasparotti, Presidente Centro Camuno di Studi Preistorici di Capo di Ponte –  Tale presenza, sostenuta anche da UBI Banca,  testimonia il ruolo e il lavoro svolto dal Centro Camuno di Studi Preistorici negli ultimi 50 anni, con campagne effettuate in molti siti archeologici del mondo, per ricercare e documentare la storia dell’uomo. Siamo fieri di poter mostrare, in questa occasione e con questa visibilità, una parte di questo lavoro che ha reso il CCSP un centro di ricerca riconosciuto in tutto il mondo e la Valle Camonica un  luogo di primaria importanza nel panorama della archeologia rupestre. E anche per queste ragioni che un evento planetario ha scelto il nostro lavoro ad introdurre Expo Milano 2015 il cui tema è  Nutrire il pianeta. Energia per la vita.“ 

Comments

comments

LEAVE A REPLY