Il fascino del gerundivo: la poesia di Paul Celan al San Desiderio

0
Bsnews whatsapp

Una piccola stazione radiofonica, un poeta e sua moglie, una piccola orchestra. E due aguzzini. Siamo nella redazione della radio locale “Gul slovo i Kultura” (rumori-parole e cultura) della città di Voronez, a circa 1000 chilometri da Mosca. Il poeta Osip Mandel’stam proclama le sue poesie e racconta della sua vita. D’improvviso irrompono gli aguzzini e inizia la fuga insieme alla moglie.

Questa la trama dello spettacolo "Osip Mandel’stam. Gerundivo" che andrà in scena dall’8 maggio al 10 maggio al San Desiderio in via Gabriele Rosa a Brescia. L’opera prende ispirazione dal testo del grande poeta di lingua tedesca, Paul Celan (1920-1970): in quel testo, scritto probabilmente per un ente radiofonico tedesco, mai diffuso e rimasto inedito fino al 1988, Paul Celan riprende una delle annotazioni poetiche disseminate da Mandel’štam nell’opera in prosa Viaggio in Armenia, laddove il poeta rispondendo ad una sua stessa domanda “In che tempo vuoi vivere?”, risponde: “Voglio vivere nel participio imperativo del futuro, forma passiva, nel dovente essere”. Così riesco a respirare. Così mi piace. Ci trovo un onore equestre, da cavaliere. È per questo che mi piace il glorioso “gerundivo” latino – questo verbo a cavallo". E su questo testo di Celan Antonio Fuso ha creato tale radioscena, una forma di teatro senza ostentazioni spettacolari, considerata la modalità più appropriata per far risuonare la parola poetica di Osip Mandel’štam che qui verrà detta in russo e in italiano. Un intreccio, un abbraccio tra due lingue che sarebbe piaciuto a Mandel’štam il quale, com’è noto, imparò la lingua italiana del 1300 (prosodia e metrica comprese) per poter leggere le opere di Dante Alighieri e Francesco Petrarca nella lingua in cui furono scritte.

L’ingresso libero, ma i posti sono limitati. Quindi è consigliata la prenotazione scrivendo sulla pagina Facebook oppure sul sito www.scenasintetica.it

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI