Vittoria a San Donà per Millenium, ma i play-off sono sempre più lontani

0
Bsnews whatsapp

Millenium avanti 2-0 si fa rimontare ed è costretta al tie-break, che serve a poco a Zamora e compagne, data la vittoria da 3 punti delle rivali.

Da una parte la gioia per la 18° vittoria in campionato, dall’altra il rammarico per la rimonta della squadra veneta che costringe Millenium al quarto tie-break di fila, rosicchiando l’ennesimo punto alla corsa play-off bianco-nera; inoltre i risultati dagli altri campi non aiutano la classifica, in particolare con Coveme San Lazzaro vincente per 3-0 su Emilbronzo Montale. Ora per l’accesso ai tanto desiderati play-off bisognerà attendere l’ultima di campionato, imponendosi a punteggio pieno su Martignacco e sperando in un’improbabile disfatta di San Lazzaro.

A San Donà di Piave, coach Nibbio si affida al sestetto così composto: Zamora opposto, De Stefani e Biava in banda, Dall’acqua e Raccagni al centro, Galtarossa al palleggio e Perroni libero. Brescia parte forte e va 0-4, ma le venete battono colpo complice qualche imprecisione del Millenium, che comunque conduce 6-8. Le padrone di casa si dimostrano coriacee e restano attaccate al set 10-10, ma con un buon lavoro al centro Millenium torna a condurre 12-16. Il resto è ordinaria amministrazione con le lombarde che gestiscono agevolmente fino al 18-25.

Secondo parziale che parte tutto in discesa per merito dell’attenzione a muro delle bianco-nere, che dominano 1-8 al tempo tecnico. La Service Med da timidi segnali di ripresa, ma Brescia continua a gestire il gioco 12-16. Sul 15-21 dentro Baldi per Zamora e Rossi per Galtarossa, ma il gap si riduce 20-23 e Nibbio è costretto a inserire nuovamente le due titolari. Dall’acqua e De Stefani sigillano il 21-25.

L’inizio del terzo set è più combattuto (4-4), il match si attesta punto a punto e il clima si scalda sul 13-13. Millenium sembra poter fuggire 13-15, ma San Donà fa il contro break 16-15. Brescia risponde sempre con De Stefani sul 18 pari ma sulla volata finale sono le padrone di casa a mettere il turbo in battuta, la ricezione bresciana va in difficoltà e le attaccanti non riescono a rimediare, sprofondando 21-25.

Da rivedere l’inizio del quarto set, con Service Med avanti già 8-4. Sul 10-6 dentro nuovamente Baldi per Zamora e Rossi per Galtarossa, ma Millenium è in apnea e non trova più il bandolo della matassa del gioco, nonostante le percentuali in ricezione non siano male, le attaccanti sono tutt’altro che efficaci (21% globale nel set) e le venete pareggiano facile 25-15.

La reazione del Millenium arriva nel quinto set, l’unico in cui le bresciane non registrano errori in attacco, ricezione e battuta, salvo un muro subito; infatti si mettono davanti e le sandonatesi non riescono più a rientrare. Brescia vince 9-15.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI