Il Grande cerca giovani danzatori non professionisti per l’opera di Virgilio Sieni

0

La prossima Stagione del Teatro Grande punta sulla danza contemporanea e cercherà di incoraggiare la creatività giovanile attraverso progetti di promozione ed educazione alla danza. Per questo la Fondazione ha deciso di realizzare un lavoro importante di coinvolgimento del territorio, un progetto a tappe la cui creazione è stata affidata a Virgilio Sieni, direttore della Biennale Danza di Venezia e uno dei più grandi coreografi italiani.

Nei giorni 6, 7 e 8 novembre la Fondazione del Teatro Grande porterà in scena Dittici sulla Passione, un progetto di formazione verso la creazione, un percorso tecnico-umanistico di educazione e trasmissione rivolto allo studio del gesto e alla danza contemporanea come a una geografia espansa di saperi e pratiche che guardano alle altre arti e alle scienze umanistiche.

Per questo percorso Virgilio Sieni selezionerà i partecipanti attraverso due appositi bandi promossi dalla Fondazione del Teatro Grande e scaricabili dal sito teatrogrande.it. Ogni persona interessata può inviare il form di adesione all’indirizzo organizzazione@teatrogrande.it. Le richieste di partecipazione si raccolgono fino a mercoledì 13 maggio 2015.

Dittici sulla Passione si sviluppa su un doppio binario: da un lato verranno coinvolti in Quadri dalla Passione giovani danzatori tra gli 8 e i 15 anni selezionati attraverso un bando veicolato tra le scuole di danza del territorio. Il progetto si prefigge l’obiettivo di far incontrare tra di loro i giovanissimi interpreti di varie provenienze e scuole attraverso la pratica della danza con l’obiettivo di creare un significativo lavoro di formazione dei giovani nel settore della danza, anche nell’ottica di valorizzare il potenziale creativo dei nuovi talenti, approfondendo lo studio del movimento e della tecnica appropriata per assimilare la coreografia, gli incontri con altre esperienze ed altri gruppi del progetto, la visione al pubblico.

Allo stesso tempo il progetto intende creare un percorso di preparazione verso la creazione di coreografie ispirate alla vicinanza e alla tattilità. Parallelamente ai Quadri dalla Passione, Virgilio Sieni svilupperà quindi il percorso Pietà_Padri, Madri e Figli con alcuni cittadini bresciani che aderiranno al progetto attraverso un bando promosso dalla Fondazione. L’immagine di madri, padri e figli da un punto di vista visivo richiama alla memoria una ben nota tradizione iconografica occidentale che delinea una specifica forma dell’intimità, del dolore e della bellezza, immediatamente riconoscibile all’interno di un immaginario collettivamente condiviso. Seguendo le pieghe che tale segno generatore ha prodotto nella nostra stessa idea di genere e di identità, l’esperienza ideata da Virgilio Sieni porta la riflessione della danza verso una nuova antropologia della relazione.

Da questi due lavori nasceranno percorsi che tendono ad esaltare la costruzione e la natura del gesto della danza quale fonte primaria d’ispirazione e di conoscenza. Ogni percorso di creazione darà luogo alla presentazione di un evento composto da un insieme di coreografie: quadri coreografici presentati all’unisono e nello stesso spazio.

Dittici sulla Passione è un nuovo progetto che sarà rappresentato al Teatro Grande in prima assoluta.

Quadri dalla Passione sarà rappresentato per gli studenti del territorio (istituti superiori e scuole secondarie di primo grado) il 6 novembre alle 10.00 e alle 11.30, mentre per tutti il 7 novembre alle 19.00 e alle 21.00. Il giorno 8 novembre alle ore 11.00 e alle ore 16.00 sarà rappresentato per tutti anche Pietà_Padri, Madri e Figli.

Comments

comments

LEAVE A REPLY