Omicidio Marilia, la Corte d’Appello conferma perizia psichiatrica per Grigoletto

0

I giudici di primo grado lo avevano condannato all’ergastolo per l’uccisione della ex dipendente, amante e gestante del loro bambino, ma questa mattina la Corte d’assise d’Appello presieduta dal giudice Enrico Fischetti ha deciso che Claudio Grigoletto sarà sottoposto ad una perizia psichiatrica che dovrà stabilire se al momento dei fatti, era il 29 agosto del 2013 quando Grigoletto uccise e tentò di sbarazzarsi del cadavere di Marilia, l’uomo fosse in grado di intendere e di volere. L’avvocato della difesa, Luca Ricci, ha presentato l’istanza legata all’atto di appello, dove si ipotizzava che il pilota di Gambara fosse bipolare e come tale non imputabile.

L’udienza è stata aggiornata al prossimo 22 maggio, quando il presidente Fischetti affiderà l’incarico e i tempi. Seduta tra i banchi del Palagiustizia però la madre di Marilia si rifiuta di credere che Grigoletto non sapesse cosa stava facendo alla figlia: “ Avrei voluto parlargli questa mattina e guardarlo negli occhi – si è sfogata la donna con il Giornale di Brescia – ma dopo questo atteggiamento ho capito che è inutile: è un bambino, non ha ancora capito cosa ha fatto”.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Mi sa che quello che ha ipotizzato assunzione di droga da parte dei giudici non ci era andato molto lontano. Perizia psichiatrica? ma non era stato tutto premeditato? e quando ha cercato di depistare accusando l’amico di avere una relazione con la vittima??? smettetela di perdere tempo e denaro e applicate la legge. Ha confessato, nemmeno ci dovrebbe essere il secondo grado

  2. assurdo, è davvero assurdo che nemmeno di fronte ad un omicidio ci sia giustizia. un abbraccio alla madre di Marilia, quanto coraggio ci vuole ad essere madri a volte…

  3. i tre gradi di giudizio sono fatti proprio perché non ci sia alcun dubbio sulla colpevolezza. La legge è legge e i giudici la stanno applicando, cari miei

  4. vorrei vedere se fosse la loro figlia, madre, moglie se avessero accolto la richiesta della difesa. Gli avvocati sono obbligati a fare il loro lavoro, che in casi come questi significa far prendere meno anni possibili al loro assistito…

LEAVE A REPLY