Mille Miglia e Ubi a fianco dell’Aisla per sostenere i malati di Sla

0
Bsnews whatsapp

La Mille Miglia 2015 affianca Aisla, Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica, che da 32 anni in tutta Italia aiuta le persone con SLA e raccoglie fondi per la ricerca su questa malattia, e Viva la Vita Italia Onlus, associazione impegnata nel miglioramento dell’assistenza domiciliare delle persone colpite da malattie neurodegenerative. UBI Banco di Brescia, sponsor di Mille Miglia, ha infatti aperto un conto corrente per la raccolta delle donazioni (Iban IT93H0350001630000000058491, causale “donazione”) che potranno essere effettuate anche online collegandosi alla pagina dedicata. 

 

I fondi raccolti grazie a questa iniziativa, che prende il nome di “#YOUvsSLA”, saranno utilizzati da Aisla e Viva la Vita Onlus Italia per sostenere i malati di SLA. Si tratta di interventi molto concreti come ad esempio aiuti economici per chi ha bisogno di una badante per l’assistenza continua a domicilio, oppure l’acquisto o il noleggio di strumenti importanti per migliorare la qualità della vita. I volontari di Aisla e Viva la Vita Italia Onlus saranno presenti il 17 maggio al Teatro Grande di Brescia, alla cerimonia di premiazione della corsa, per incontrare tifosi e appassionati e sensibilizzarli sulla lotta alla SLA. In quest’occasione le prime 200 persone che faranno una donazione di almeno 50 euro allo stand di Aisla riceveranno in omaggio un oggetto di culto della Mille Miglia, ovvero il poster dell’edizione 2015.

 

I malati di SLA in Italia sono oltre 6000. Aisla, grazie al lavoro di oltre 250 volontari, presenti in 19 regioni, ha potuto aiutarne 2000 solo nell’ultimo anno con interventi concreti e gratuiti come visite a domicilio di medici specialisti e contributi economici per le persone con SLA che hanno bisogno di assistenza domiciliare continua.

Per sostenere la lotta di Aisla è già possibile donare grazie al conto corrente aperto da UBI Banco di Brescia – A.I.S.L.A. – Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica IBAN IT93H0350001630000000058491

Dal 12 maggio, inoltre, clienti e dipendenti di Banche e Società del Gruppo UBI Banca potranno donare attraverso i servizi di internet banking Qui UBI e Qui UBI Affari – accessibili da http://bit.ly/UBIaisla, tramite la funzione Bonifico Solidarietà. Su tutte le donazioni saranno azzerate le commissioni.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI