Mega campeggio da 400 piazzole a Polpenazze: c’è già il progetto

0
Bsnews whatsapp

Una zona verde sulle colline della Valtenesi, tra Polpenazze e la zona industriale Campagnola di Manerba: questo il luogo individuato come il più adatto per realizzare un grande camping dotato di tutte le strutture accessorie.

Dell’utilizzo dell’area ove un tempo si organizzavano le sagre che attiravano migliaia di visitatori si parla da tempo. L’ultimo progetto (dopo quelli per un resort e un più classico villaggio residenziale) è per la realizzazione di un camping da 416 piazzole tra quelle per le tende, quelle per i lodge e per i camper, di dimensione compresa tra i 50 e i 215 metri quadrati l’una. Sommando la superficie complessiva delle piazzole a quella per le strutture ricettive, campo da calcio, piscine, accoglienza, supermercato, ristorante, bar, pizzeria, area giochi per bambini e palestra, si arriva a 80mila metri quadrati e quasi 10mia metri cubici.

Nei giorni scorsi si è riunita la prima conferenza Vas, per la Valutazione Ambientale Strategica, nella quale sarebbero emerse criticità da parte dell’Arpa, della Soprintendenza e dalla Provincia. Ma l’iter sarà lunghissimo, la procedura è solo all’inizio.
(red.)

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. quelli della difesa dell ambiente qui dove sono? su un territorio lacerato dal cemento . pensano bene di fare una nuova bella spianata e giu altro cemento. per poi installare delle tende ma chi crede!

  2. Cosa ci sta a fare un’area verde così, inutilizzata? Valorizziamola, no? Ormai i dintorni del Garda sono quasi completamente devastati da seconde case, residence, villette, capannoni, supermercati e centri commerciali tirati su dove prima c’erano uliveti, vigneti, cascine e terreni agricoli che caratterizzavano un paesaggio in grado di reggere il confronto e anche di vincerlo con le zone più blasonate d’Italia: cerchiamo di rendere tutto omogeneo, che sta meglio. E poi si sa che i campeggi in zona Manerba mancano, i gestori non sanno come soddisfare la richiesta e presentano dichiarazioni dei redditi da sceicco. Poi continuiamo a blaterare di "eccellenze", "salvaguardia del territorio", spendiamo paccate di soldi per "promuovere le bellezze del Garda"… Io credo che gli ambientalisti faranno il possibile per evitare un ennesimo scempio; bisognerà vedere dove saranno e cosa faranno tutti quelli che si riempiono la bocca di frasi sul "padroni a casa nostra", "difesa delle tradizioni locali" ed di altre chiacchiere opportuniste e ipocrite.

RISPONDI