Per il Tar niente sfratto per le roulotte del campo nomadi di via Labirinto

0
Bsnews whatsapp

Le tre roulotte che da qualche mese hanno trovato casa nel campo di via Labirinto 420 non dovranno essere rimosse. Almeno non ora. A deciderlo è stato il Tar di Brescia che ha confermato la sospensione del provvedimento di sfratto emesso lo socrso 26 gennaio dal Comune dopo che un gruppo di cittadini residenti nella zona, capeggiati dal prematuramente scomparso ex presidente della Circoscrizione Sud, Giacomo Lini, avevano presentato alla Loggia una raccolta firme per chiedere lo sgombero dei mezzi.

Il campo è di proprietà dei nomadi e il Tar nella prima sospensiva aveva valutato di non far sgomberare le roulotte fino all’arrivo della stagione calda per non creare propblemi ai minori che vivevano all’interno del campo. Ora il freddo è passato ma i giudici di via Zima sembrano non aver cambiato idea in merito allo sgombero. Intanto l’udienza di merito è stata fissata per il 4 giugno prossimo.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. ma avete mai provato a confrontarvo o ad avere bisogno della giustizia in Italia? Dobbiamo capire che molti problemi nascono li da quella amministrativa, civile e non ultima penale! La giustizia viene amministrata in forme che poco hanno a che vedere con la giustizia, sembra un gioco ma così non è. I tempi sono biblici da paese iper arretrato ma ogni anno li vediamo sfilare con i loro costumi e a pavoneggiarsi di essere una importante parte del sistema Italia. la verità è che li dentro c’è chi rischia la vita e chi si fa il mazzo davvero. Il problema è che quelli menzionati prima sono una minoranza davvero esigua! Non più del 5% il resto? Persone con stipendi da favola la cui carriera dipende solo dalla corrente politica (magistratura democratica la fa da padrona…). Siamo l’unico Paese in cui la magistratura è suddivisa in fazioni!!!

  2. la giustizia in italia viene applicata secondo LE LIBERE INTERPRETAZIONI PERSONALI ED INDIVIDUALI , per le quali ci sono 100 mila giudici ? ecco, ci saranno 100 mila interpretazioni della legge e 100mila applicazioni della stessa con la conseguente miriade di sentenze spessissimo addirittura l’ una che contraddice la precedente o il contrario dell’altra… , tanto i giudici sono esenti da responsabilità , per cui possono fare purtroppo il bello e cattivo tempo a piacimento, contraddicendosi l’un con l’altro magari. tanto chi paga è sempre e soltanto pantalone !

  3. La composizione del vertice dell’Associazione Nazionale Magistrati tiene fedelmente conto delle iscrizioni alle correnti: 12 rappresentanti sono di Magistratura Democratica+Moviment o per la Giustizia +Art.3 (sinistra), Unità per la Costituzione ha 12 rappresentanti (centro), Magistratura Indipendente ha 11 rappresentanti (destra), Proposta B ha 1 rappresentante (indipendenti). Fate un po’ voi i conti. Basta parlare, un po’ come con le toghe rosse del Pool Mani Pulite: Di Pietro (mai iscritto ad alcuna corrente), Davigo (Magistratura Indipendente), Ielo e Greco (Unità per la Costituzione) ed il solo Colombo iscritto a Magistratura Democratica. L’importante è parlare, come dire che solo il 5% dei magistrati "rischia la vita e si fa il mazzo": continuate a dirlo così arriveranno milionate di delinquenti stranieri nel nostro Paese. Bravi, complimentoni !

RISPONDI