Stagione chiusa, parte il toto-allenatore: quattro nomi accanto a quello di Javorcic

0
Bsnews whatsapp

Non solo Javorcic. Archiviata la disastrosa annata calcistica delle Rondinelle (ma non ancora perse del tutto le speranze per un ripescaggio, nel caso dovesse fallire il Parma e il Modena dovesse salvarsi nei play-out), per Rinaldo Sagramola e i suoi collaboratori è tempo di decisioni importanti. Confermate le intenzioni di non mollare la spugna nonostante il declassamento in Lega Pro, Profida conta di allestire una squadra pronta a risalire di categoria, ma per farlo in tempi rapidi è necessario trovare un allenatore che sappia ridare entusiasmo all’ambiente e valorizzare la rosa, fatta di giovani e di gente di esperienza nella categoria (ma anche di alcuni "vecchi" che non lascerebbero le Rondinelle nemmeno in Lega Pro, come vorrebbe fare Caracciolo). Se nei giorni scorsi il nome più gettonato era quello di Javorcic (leggi la notizia), tra ieri e sabato ne sono circolati altri, a cominciare da quello di Riccardo Maspero, ex giocatore che ha finito la carriera nella nostra provincia e che nella nostra provincia ha intrapreso la carriera da allenatore, a Ciliverghe, prima di passare al Pavia dove è stato esonerato a una giornata dal termine dalla stagione nonostante i buonissimi risultati. Oltre a quello di Maspero gli altri nomi sul taccuino di Sagramola sarebbero quelli di Roberto Boscaglia, esonerato a marzo dalla guida del Trapani, Carmine Gautieri, esonerato a gennaio dal Livorno, e Attilio Tesser, reduce da due salvezze consecutive con la Ternana.
(red.)

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Cose scontate, ma più che di allenatori sarebbe interessante sentir parlare prima di come risolvere alcuni contratti economicamente insostenibili in Lega Pro. E poi capire chi ha ancora un mercato nella serie cadetta. Insomma, "fare cassa" e tagliare al massimo i costi magari trovando poi la guida tecnica giusta (cosa non da poco visto che squadre come, ad esempio, la Cremonese aspettano da molti anni il ritorno in B malgrado congrui investimenti). Speriamo tutti in bene.

RISPONDI