Dall’Ospedale alla Latteria, i Management del dolore post-operatorio chiudono la stagione

0

Saranno i Management del dolore post-operatorio a chiudere la stagione in Latteria. Una band davvero sui generis nata nel 2006 a Lanciano, tra i corridoi dell’ospedale locale dove i membri della band erano ricoverati dopo un incidente automobilistico. Hanno esordito due anni dopo con l’album Mestruazioni per la Videoradio passato senza grossi clamori. Hanno proseguito l’attività musicale con una lunga serie di concerti facendo anche da apertura a gruppi importanti come Diaframma, Echo & The Bunnymen, Zen Circus e Marlene Kuntz. Nel 2010 hanno vinto il Premio Speciale MArteLabel che ha permesso loro di avere un contatto con la neonata MArteLabel con cui pubblicano il secondo album, Auff!!. Il primo singolo estratto è Pornobisogno, per cui viene realizzato anche un videoclip nel quale vengono montate immagini del film Riccardo Schicchi (Porn made in italy) di Carmine Amoroso, che caricato sul canale ufficiale di YouTube della band, viene successivamente rimosso dallo stesso sito per "violazione della norma di YouTube sui contenuti di natura sessuale o nudità". Altro "scandalo" nel 2013 quando il gruppo partecipa al Concerto del Primo Maggio e durante l’esibizione innalza un preservativo come se fosse un’ostia: il gesto provoca l’interruzione del concerto del gruppo e della relativa trasmissione televisiva a cui è seguito un dibattito sulla morale. Con una nuova formazione il gruppo pubblica dapprima il singolo La pasticca blu dedicato all’artista Paolo Maria Cristalli e nel marzo 2014 il terzo album McMAO che contiene dieci originali e la cover Fragole buone buone di Luca Carboni, lavoro considerato più elaborato e meno irruento dei precedenti che ha visto la collaborazione artistica di Giuseppe Veneziano. Il 28 aprile 2015 il gruppo pubblica I Love You, album etichettato La Tempesta Dischi e anticipato dal singolo Scimmie. Biglietti ancora disponibili.

Comments

comments

LEAVE A REPLY