Filmfestival del Garda: tra cibo e Grande Guerra, ricordando Jean Tardieu

    0
    Bsnews whatsapp

    Abbandonate le edizioni invernali, il Filmfestival del Garda si conferma grande appuntamento culturale per l’estate gardesana con proiezioni ed eventi che per questa VIII edizione si protrarranno da maggio a novembre, quando ci sarà un omaggio al poeta e drammaturgo francese Jean Tardieu.

    A ospitare Le giornate del Filmfestival del Garda saranno Brescia, Gardone Riviera e soprattutto San Felice del Benaco (BS), nota meta turistica del Lago di Garda e paese natale della manifestazione ideata e organizzata dall’Associazione culturale Cineforum Feliciano in collaborazione con il webzine di critica e informazione cinematografica Filmagazine.it e diverse altre realtà professionali.

    «Abbiamo confermato quest’anno – dice la direttrice artistica Veronica Maffizzoli – Le giornate del Filmfestival del Garda, il format con cui ci siamo proposti di sviluppare e allargare i confini delle tematiche che hanno contraddistinto le prime edizioni. Il successo ottenuto grazie all’interesse dimostrato da critica, pubblico locale, turisti e artisti, ci rafforza e ci spinge a proseguire un percorso professionale e di ricerca teso a far conoscere e diffondere la cultura cinematografica, nonché a valorizzare le realtà storiche locali». «Le Giornate del Filmfestival 2015 – conclude Maffizzoli – dedicheranno focus particolari ai più importanti eventi nazionali dell’anno quali il centenario della Grande Guerra ed Expo”.

    Proprio FFG versus Expo e FFG e la Grande Guerra hanno aperto l’edizione negli ultimi giorni di maggio con laboratori e proiezioni per le scuole elementari e medie, tra i vari con l’opera prima di Nicola Campiotti Sarà un paese (2014). Come da tradizione l’inaugurazione vera e propria sarà in città, a Brescia, il 24 giugno come sempre al cinema Eden dove alla presenza degli autori sarà proiettato Il gesto delle mani (2015) di Francesco Clerici, che ha vinto il premio della critica alla Berlinale 2015. La pellicola è un documentario sulla Fonderia Artistica Battaglia di Milano, dove da oltre cento anni un gruppo di artisti specializzati lavora il bronzo con metodologie tradizionali: il documentario segue il processo creativo di Velasco Vitali famoso per le sue statue di cani.

    Per la serie FFG versus EXPO si rinnova la già apprezzata rassegna Film and Food – Abbiamo il cinema in pancia, che abbina proiezioni con cene a tema. Il primo appuntamento è mercoledì 10 luglio alle ore 21 alla Cantina Pasini San Giovanni in via Videlle 2 a Raffa di Puegnago (per info e prenotazioni 340.3913110) con la proiezione di Sale della terra (2014) di Win Wenders. Venerdì 17 sarà proiettato The undred-foot journey – Amore, cucina e curry di Lasse Hallstrom all’Hotel Belvedere in via Ungaretti 2 a Manerba, che accoglierà anche le prossime serate della rassegna. Si prosegue venerdì 31 con Chef – La ricetta perfetta (2014) di Jon Favreau, il 7 agosto ci sarà “Noi e la Giulia” (2014) di Edoardo Leo e il 21 agosto ospiterà quindi un classicissimo: Casablanca (1942) di Michael Curtiz. Il 9 ottobre si torna alla Cantina Pasini San Giovanni con la Cuoca del presidente (2012) di Christian Vincent e l’11 ottobre infine all’Hotel Laurin in via Angelo Landi 9 a Salò per la serie classici del cinema sarà proiettato Colazione da Tiffany (1961) di Blake Edwards

    Per la serie FFG e Grande Guerra l’8 agosto alle ore 21 nella corte del municipio sarà proiettato l’ultimo lavoro di Ermanno Olmi Torneranno i prati (2014), racconto del conflitto sugli altipiani del fronte Nord-Est nel 1917.

    Da quando il Filmfestival del Garda si svolge in estate ad agosto una intera notte è dedicata al cinema. Nel cortile della Fondazione Cominelli venerdì 14 agosto dalle ore 21 ci saranno le Proiezioni Supine: si inizia con un film a sorpresa e a seguire due apprezzati lavori di Sophie Fiennes con il filosofo Slavoj Zizek Guida perversa al cinema (2006) e Guida perversa all’ideologia (2012) e infine per lo Spazio grandi classici il mitico Ghostbuster | 30th Anniversary (1984) di Ivan Reitman.

    Il festival, crescendo e rinnovandosi, resta comunque sempre attento alle nuove tendenze e ai talenti del programma cinematografico nazionale e internazionale. Fin dalla prima edizione la direzione artistica ha lavorato per valorizzare i giovani registi alle prime pellicole. Per la sezione FFG opera prima, dopo aver già presentato il film di Campiotti durante i laboratori per le scuole e quello di Clerici al Cinema Eden, domenica 16 agosto sarà proiettato Dancing with Maria (2014) di Ivan Gergolet;

    A settembre in occasione della 65esima edizione della famosa regata velica corsa sulle acque del più grande lago nazionale ci sarà FFG in occasione della Centomiglia Storica che ricorderà i vecchi fasti del Benaco, quando era un ampio mare per il cinema. Lo si ricorderà con “Quando il Garda era un mare” (2014) di Franco Delli Guanti e Ludovico Maillet che raccontano la storia della Bertolazzi Film di Peschiera del Garda attraverso una serie di testimonianze. Innanzitutto ci sarà la viva voce di Walter Bertolazzi che in un’intervista rilasciata qualche anno prima della sua scomparsa nel 2002 rievoca l’avventuroso trasferimento sul lago di Garda della nave che Dino De Laurentiis usò per “Ulisse” (1954).

     

    A settembre il Filmfestival del Garda renderà ancora omaggio a Sophie Fiennes: domenica 27 alle ore 18 al Giardino Botanico Andree Heller di Gardone Riviera sarà proiettato Over your cities grass will grow (2010). Inoltre la rassegna FFG versus Expo non si limiterà alle cene con film o agli apericinema: il 29 e 30 agosto e il 5 e 6 settembre al Palazzo Ex Monte di Pietà dalle 17 alle 17.40 e dalle 18 alle 18.40 ci sarà “La nostra terra è una casa preziosa” con la regia di Sara Poli e con Laura Mantovi, un percorso sensoriale adatto a bambini dai 5 ai 10 anni.

    In autunno, tra ottobre e novembre, infine ci sarà un omaggio a Jean Tardieu, poeta e drammaturgo francese (Saint-Germain-de-Joux, Ain, 1903 – Créteil 1995) che visse a San Felice del Benaco. Con la primavera Edizioni Lemma Press ha presentato una nuova traduzione di sei celebri piéces e ha dedicato un mese a Tardieu con eventi tra Milano, Brescia e per l’appunto San Felice del Benaco, proprio in quella che fu la sua casa: il prossimo e ultimo evento gardesano è il 15 giugno alle ore 18. L’ottavo Filmfestival del Garda lo omaggerà con proiezioni, incontri ed eventi a lui dedicati.

    Le proiezioni del FFG15 si terranno al  Palazzo Ex Monte di Pietà presso in piazza Moniga a San Felice del Benaco, nel cortile interno della sede municipale in via XX Settembre 11 a San Felice del Benaco, alla  Fondazione Cominelli in via Santabona 9 a Cisano di San Felice, alla Fondazione Andrè Heller in via Roma 2 a Gardone Riviera e al Cinema Nuovo Eden in via Nino Bixio 9 a Brescia.

    Le proiezioni sono a ingresso gratuito, per la rassegna Film and Food (20 euro l’apericinema alla Cantina Pasini San Giovanni e all’Hotel Laurin, 30 euro la proiezione con cena all’Hotel Belvedere). Tutti i film sono in lingua originale con sottotitoli in italiano e in inglese. Il Filmfestival del Garda è organizzato dalle associazioni culturali Cineforum Feliciano e Quofilm in collaborazione con il webzine Filmagazine.it e i patrocini e i contributi di Comune di San Felice del Benaco, Fondazione ASM, CINIT Cineforum Italiano e di altre istituzioni e sponsor privati.

    www.filmfestivaldelgarda.it

     

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI