Grida di donna dall’auto in sosta, scatta l’allarme: ma erano urla di piacere

4

Da chiarire se siano stati più in imbarazzo i carabinieri intervenuti di gran carriera oppure la coppia di fidanzatini sorpresi dalla luce delle torce dietro i vetri appannati. La storia è divertente, o perlomeno curiosa, ma i presupposti hanno creato non poca apprensione a chi ha lanciato l’allarme. Il caso è raccontato sulle colonne di Bresciaoggi. Tutto è accaduto nella notte tra sabato e domenica, intorno alle tre, quando ai Carabinieri è arrivata la segnalazione che da un’auto parcheggiata lungo via Garibaldi a Rezzato provenivano lamenti e urla disperate da parte di una donna, evidentemente aggredita.

I militari in tutta fretta sono saliti sull’auto di ordinanza e nel giro di pochi minuti sono arrivati sul luogo dell’aggressione assieme ai colleghi di rinforzo del Radiomobile di Brescia, hanno individuato il mezzo dal quale provenivano le urla e si sono fatti aprire le portiere. A quel punto l’imbarazzo sarà stato notevole: all’interno infatti non era in corso alcune aggressione, anzi. Una coppia di fidanzatini era in stretta intimità, e la ragazza ha ammesso di "essersi lasciata un po’ andare". Meglio così. (red.) 

Comments

comments

4 COMMENTS

  1. Molto bene, anzi benissimo. Come diceva Woody Allen:”L’amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande…”

LEAVE A REPLY